Ravenna 25 agosto 1944, la strage del ponte degli Allocchi

Il 25 agosto 1944, per rappresaglia dopo l’assassinio della squadrista  Leonida Bedeschi, appartenente alla XXIX Brigata Nera “Ettore Muti” di Ravenna, nella città romagnola venivano uccisi 12 partigiani tenuti in ostaggio. L’esecuzione avvenne al Ponte degli Allocchi di Ravenna successivamente ridenominato ponte dei martiri. Articolo completo cliccando sul link sottostante: La strage del ponte degli… Read More Ravenna 25 agosto 1944, la strage del ponte degli Allocchi

1° maggio 1945, la morte di Arturo Bianchi un fascista irriducibile

Il 1° maggio 1945, veniva fucilato a Pavia il tenente colonnello della Guardia Nazionale Repubblicana Arturo Bianchi. Era stato preso prigioniero dai partigiani insieme ad altri esponenti del Partito e della R.S.I. il 26 aprile 1945 e nonostante la promessa di essere consegnati agli Alleati, il 30 aprile fu condannato a morte durante uno dei… Read More 1° maggio 1945, la morte di Arturo Bianchi un fascista irriducibile

Gallarate 29 aprile 1945, il vile assassinio del maggiore Adriano Visconti

Il 29 aprile 1945, a Gallarate, il maggiore Adriano Visconti di Lampugnano firmò la resa del suo reparto, il 1º Gruppo caccia “Asso di Bastoni” dell’A.N.R. l’Aeronautica Nazionale Repubblicana. L’atto venne controfirmato dai rappresentanti della Regia Aeronautica, del Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI), del Comitato di Liberazione Nazionale (CNL) e da 4 capi partigiani. L’accordo… Read More Gallarate 29 aprile 1945, il vile assassinio del maggiore Adriano Visconti

13 aprile 1945, il martirio del giovanissimo seminarista Rolando Rivi

“Domani un prete di meno” Era venerdì quel tragico 13 aprile 1945 quando con questa motivazione, dopo avergli fatto scavare la fossa, il commissario politico della 27ª Brigata Garibaldi “Dolo”, decise la morte del giovanissimo seminarista Rolando Maria Rivi. Aveva da poco compiuto quattordici anni. Articolo completo cliccando sul link sottostante: “Non cercatelo. Viene un… Read More 13 aprile 1945, il martirio del giovanissimo seminarista Rolando Rivi

Roma 23 marzo 1944, i G.A.P colpiscono a via Rasella

Roma, giovedì 23 marzo 1944, in via Rasella l’atmosfera è tesa, qualcuno sta aspettando il solito passaggio dei militari germanici, che però quel giorno sono in ritardo di un ora e mezza. Il nervosismo e l’ansia salgono, ancora pochi minuti e l’operazione sarebbe stata annullata. Ore 15.35, l’attesa è finita….. Potete leggere l’articolo completo cliccando… Read More Roma 23 marzo 1944, i G.A.P colpiscono a via Rasella

22 marzo 1944, l’eccidio nazifascista di Montalto di Cessapalombo

Il 22 marzo 1944 si consumò in una piccola frazione del comune di Cessapalombo nella provincia di Macerata, quello passato alle cronache come “eccidio di Montalto”. Ventisette uomini tra partigiani di vecchia data e giovani giunti in montagna da meno di un mese, per sfuggire ai bandi di arruolamento della Repubblica Sociale Italiana persero la… Read More 22 marzo 1944, l’eccidio nazifascista di Montalto di Cessapalombo

Modenese 18 marzo 1944, la strage di Monchio, Susano e Costrignano

Il 18 marzo 1944, si consuma nei piccoli centri emiliani di Monchio, Susano e Costrignano di Palagano, la più efferata strage perpetrata dalle truppe germaniche, nella provincia di Modena. Il tragico episodio, durante il quale vennero trucidate 136 persone, tra le quali 8 donne e 4 bambini e’ secondo per gravità, solo alla ben più… Read More Modenese 18 marzo 1944, la strage di Monchio, Susano e Costrignano

Fabbrico 27 febbraio 1945, una battaglia della guerra civile

Il 27 febbraio 1945, ultimo inverno di guerra, a Fabbrico, piccolo comune del reggiano, distante poco meno di 30 chilometri dal capoluogo emiliano, si scontravano elementi delle Brigate partigiane Garibaldi di ispirazione comunista e reparti delle Brigate Nere, costituite nell’estate del 1944, dopo che il segretario Alessandro Pavolini decise la militarizzazione del Partito Fascista Repubblicano.… Read More Fabbrico 27 febbraio 1945, una battaglia della guerra civile

26 agosto 1974, muore il comandante Junio Valerio Borghese

Il 26 agosto 1974, moriva in terra spagnola, precisamente a Cadice, in circostanze sospette e mai del tutto chiarite uno degli assoluti protagonisti della storia militare italiana e in particolare modo della seconda guerra mondiale, il principe Junio Valerio Scipione Ghezzo Marcantonio Maria dei principi Borghese, noto semplicemente come Junio Valerio Borghese, comandante della leggendaria… Read More 26 agosto 1974, muore il comandante Junio Valerio Borghese