4 settembre 1917, gli Arditi conquistano il Monte San Gabriele

Intorno alle 14 del 3 settembre 1917, il colonnello Bassi raduna i suoi uomini intorno a sé i reparti degli Arditi che la mattina seguente, alle 5,45 esatte avrebbero dovuto lanciare l’attacco al Monte San Gabriele, una inesupugnabile roccaforte austroungarica, piena di gallerie e trincee. Da una improvvisata tribuna con due cassette di petardi, legge… Read More 4 settembre 1917, gli Arditi conquistano il Monte San Gabriele

24 agosto 1943, viene assassinato “il più bel petto d’Italia”

« A seguito dell’accertamento di gravi irregolarità nella gestione di un ente parastatale, nelle quali risultava implicato l’ex segretario del P. N. F., Ettore Muti, l’Arma dei Carabinieri procedeva nella notte dal 23 al 24 corrente al fermo del Muti a Fregene. Mentre lo si conduceva alla caserma sono stati sparati dal bosco alcuni colpi… Read More 24 agosto 1943, viene assassinato “il più bel petto d’Italia”

Un anno fa, il Nono “Col Moschin” sfilava con il basco Grigioverde degli Arditi

Esattamente un anno fa, il 2 giugno 2019 dopo essere stato autorizzato dal capo di Stato maggiore generale Salvatore Farina, il “Nono” sfilava durante la parata sui Fori Imperiali con il basco grigioverde, appartenuto agli Arditi. La cerimonia di “ritorno” al basco grigioverde del 9º Reggimento d’assalto paracadutisti “Col Moschin”, si era tenuta pochi giorni… Read More Un anno fa, il Nono “Col Moschin” sfilava con il basco Grigioverde degli Arditi

Fronte del Don 15 dicembre 1942, la morte del Seniore Comincioli

Il post odierno è dedicato al Seniore della Milizia Giacomo Comincioli, comandante del 15° Battaglione “M” del Gruppo CC.NN. “Leonessa”, morto il 15 dicembre alla testa della sue truppe impegnate ad arginare l’offensiva russa denominata “piccolo saturno”. L’operazione era stata scatenata dall’Armata Rossa il precedente 11 dicembre contro la linea del Don tenuta dalle truppe… Read More Fronte del Don 15 dicembre 1942, la morte del Seniore Comincioli

Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra

Nella notte tra la notte dell’8 e 9 agosto 1918, il Tenente degli Arditi Alessandro Tandura veniva lanciato da 1.600 piedi da un aereo Savoia-Pomilio SP.4 del Gruppo speciale Aviazione I, rabberciato in tutta fretta sostituendo i pezzi più importanti dopo un grave danneggiamento a seguito di un violento temporale, pilotato dal Maggiore canadese William George… Read More Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra

2 giugno 2019, il Nono “Col Moschin” sfila con il basco Grigioverde degli Arditi

Oggi 2 giugno 2019 il “Nono” reggimento Col Moschin ha sfilato durante la parata in Via dei Fori Imperiali sfoggiando il basco grigioverde degli Arditi della Grande Guerra. Si tratta dell’ultima tappa del ritorno del reggimento alle origini cominciata con l’applicazione del simbolo omerale che riprende quello degli Arditi del Grappa, passando per la parata… Read More 2 giugno 2019, il Nono “Col Moschin” sfila con il basco Grigioverde degli Arditi

Ardito! … la tua missione è la vittoria, ad ogni costo.

Nell’agosto del 1918 il Tenente Generale Francesco Grazioli comandante del corpo d’armata di assalto, stilò il decalogo dell’Ardito. 1.-Ardito! Il tuo nome significa coraggio, forza e lealtà; la tua missione è la vittoria, ad ogni costo. Siate orgogliosi di far vedere al mondo intero che nessuno può resistere al soldato italiano. Pensa ai gioielli che… Read More Ardito! … la tua missione è la vittoria, ad ogni costo.

Harukichi Shimoi, un samurai tra gli arditi

Il post odierno è dedicato ad una figura singolare e sconosciuta della Grande guerra. Oggi parleremo dell’avventurosa vita e delle opere letterarie di un giapponese, un samurai, innamorato dell’Italia, che fece del nostro paese la sua seconda patria, combattendo nelle file del Regio Esercito, nel corpo degli Arditi per la precisione. Ma andiamo con ordine.… Read More Harukichi Shimoi, un samurai tra gli arditi