18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

Il 18 ottobre 1924 l’asso dell’Aviazione Italiana Giovanni “Giannino” Ancilotto dopo essere passato indenne in decine di combattimenti aerei, perì in un incidente automobilistico a Caravaggio nella bergamasca. Colui che il poeta-soldato Gabriele D’Annunzio volle ricordare nella sua casa-museo il celebre Vittoriale degli Italiani con la frase “perficitur igne” (è reso perfetto dal fuoco), si… Read More 18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

13 ottobre 1917, la morte del primo Asso dell’aeronautica italiana

“Pilota aviatore da caccia, dava in ogni volo belle prove di perizia e di valore, dopo aver abbattuto 12 aeroplani nemici ed aver sostenuto numerosi combattimenti, in seguito ad incidente aviatorio immolava alla Patria la sua giovane esistenza”. Il 13 ottobre 1917 a Santa Caterina (Udine) a causa di un’avaria del suo caccia SPAD S.VII,… Read More 13 ottobre 1917, la morte del primo Asso dell’aeronautica italiana

18 agosto 1928, muore il “D’Artagnan dell’aria”

Il 18 agosto 1928, moriva a soli 33 anni uno dei maggiori assi dell’Aviazione italiana nella Grande guerra, Flavio Torello Baracchini noto come il “D’Artagnan dell’aria”. Sopravvissuto alla Grande Guerra dove aveva conseguito 21 vittorie (10 gli vennero tolte perché non sicure), gravemente ferito in combattimento perse la vita a seguito delle ferite riportate nell’esplosione… Read More 18 agosto 1928, muore il “D’Artagnan dell’aria”

9 agosto 1918, il poeta soldato “bombarda” Vienna

«Zona di guerra, 9 agosto 1918. Una pattuglia di otto apparecchi nazionali, un biposto e sette monoposti, al comando del maggiore D’Annunzio, ha eseguito stamane un brillante raid su Vienna, compiendo un percorso complessivo di circa 1.000 chilometri, dei quali oltre 800 su territorio nemico. I nostri aerei, partiti alle ore 5:50, dopo aver superato… Read More 9 agosto 1918, il poeta soldato “bombarda” Vienna

19 giugno 1918, muore in combattimento l’Asso degli Assi della Grande Guerra

Al culmine della Battaglia del Solstizio, il 19 giugno 1918, circa alle 18,15 dal campo di volo di Quinto di Treviso Francesco Baracca e il suo gregario Franco Osnago decollarono per una missione di mitragliamento a bassa quota contro le truppe austro-ungariche che avevano occupato parte del Montello. Fu l’ultima volta che Baracca venne visto… Read More 19 giugno 1918, muore in combattimento l’Asso degli Assi della Grande Guerra

22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

Dal settembre 1917, Francesco Baracca, con 19 vittorie all’attivo, era l’asso italiano con il maggior numero di abbattimenti. Il 22 ottobre 1917 l’aviatore di Lugo di Romagna colse la sua prima doppietta, abbattendo due DFW C.V tedeschi della Fliegerabteilung 14. Le sue vittorie n. 20 e 21 coincisero con i primi successi italiani ai danni… Read More 22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

13 ottobre 1917, la morte del primo Asso d’Italia

“Pilota aviatore da caccia, dava in ogni volo belle prove di perizia e di valore, dopo aver abbattuto 12 aeroplani nemici ed aver sostenuto numerosi combattimenti, in seguito ad incidente aviatorio immolava alla Patria la sua giovane esistenza”. Il 13 ottobre 1917 a Santa Caterina (Udine) a causa di un’avaria del suo caccia SPAD S.VII,… Read More 13 ottobre 1917, la morte del primo Asso d’Italia

Le Medaglie d’Oro della Grande Guerra – Sergente pilota ARTURO DELL’ORO – Cielo di Belluno, 1 settembre 1917

Nome Arturo Dell’Oro Data e luogo di nascita Vallenar (Cile), 7 settembre 1896 Forza armata Regio Esercito Corpo Corpo Aeronautico Specialità Caccia Reparto 83ª Squadriglia Aereo   Grado Sergente pilota Guerre Prima guerra mondiale  Data e Luogo di morte Cielo di Belluno, 1 settembre 1917 Motivazione della Medaglia d’Oro «Audacissimo pilota da caccia, infaticabilmente sorvolando… Read More Le Medaglie d’Oro della Grande Guerra – Sergente pilota ARTURO DELL’ORO – Cielo di Belluno, 1 settembre 1917

7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Era il 7 aprile del 1916, un Nieuport 11 “Bébé” in forza alla 1ª Squadriglia caccia in volo  sopra il cielo di Gorizia, dopo vari minuti di ingaggio riusce a portarsi con una cabrata in coda a un ricognitore Hansa-Brandenburg C.I austro-ungarico. Dopo aver ricevuto quarantacinque colpi, l’aereo venne costretto ad atterrare e l’equipaggio venne… Read More 7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra

Nella notte tra la notte dell’8 e 9 agosto 1918, il Tenente degli Arditi Alessandro Tandura veniva lanciato da 1.600 piedi da un aereo Savoia-Pomilio SP.4 del Gruppo speciale Aviazione I, rabberciato in tutta fretta sostituendo i pezzi più importanti dopo un grave danneggiamento a seguito di un violento temporale, pilotato dal Maggiore canadese William George… Read More Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra