14 marzo 1972, la morte di Giangiacomo Feltrinelli l’editore innamorato della Revolución

Il 14 marzo 1972, venne ritrovato a Segrate vicino a un traliccio dell’alta tensione, dilaniato dall’esplosione di una bomba il corpo di Giangiacomo Feltrinelli detto Giangi. Nato a Milano il 19 giugno 1926, da una delle famiglie più ricche d’Italia, fu inizialmente un acceso sostenitore del Fascismo, salvo poi prendere parte alla guerra di Liberazione… Read More 14 marzo 1972, la morte di Giangiacomo Feltrinelli l’editore innamorato della Revolución

8 dicembre 1947, a Modena viene conferita la Medaglia d’oro per la guerra di liberazione

Alla fine della seconda guerra mondiale, la neonata Repubblica Italiana sentì «l’obbligo di segnalare come degni di pubblico onore gli autori di atti di eroismo militare», ricompensando, con delle decorazioni al valor militare, non solo i singoli combattenti, militari o partigiani, ma anche quelle istituzioni territoriali a cui era stato riconosciuto un ruolo rilevante nella… Read More 8 dicembre 1947, a Modena viene conferita la Medaglia d’oro per la guerra di liberazione

Le stragi dei vincitori: 5 maggio 1945, l’eccidio di Valdobbiadene

Il post odierno è dedicato a uno dei tanti eccidi, compiuti da partigiani o forse è meglio dire da criminali, ai danni di militari della Repubblica Sociale Italiana, a guerra ormai ufficialmente conclusa. La vicenda si svolge, quindi in violazione ad ogni norma di diritto internazionale, nella zona di Valdobbiadine nel trevigiano e coinvolse 47… Read More Le stragi dei vincitori: 5 maggio 1945, l’eccidio di Valdobbiadene

Il CLNAI rappresentante nel territorio occupato dal nemico

Il 26 dicembre del 1944 il governo di Roma riconosce il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia, abbreviato comunemente in CLNAI o CLN Alta Italia, quale proprio rappresentante nel territorio occupato dal nemico. Il CLNAI accetta di agire a tal fine come delegato del governo italiano. Il CLNAI venne fondato ufficialmente il 7 febbraio del… Read More Il CLNAI rappresentante nel territorio occupato dal nemico

Manfredi Talamo, e il maggior successo dei servizi segreti italiani nel secondo conflitto mondiale

Il tenente colonnello dei Carabinieri Reali Mandredi Talamo nasce a Castellammare di Stabia il 2 gennaio 1895, da una famiglia numerosa. Arruolatosi volontario nella Legione Allievi di Roma e nominato carabiniere a piedi nell’agosto 1914, partecipò alla prima guerra mondiale dal maggio 1915 partecipando a numerose azioni, raggiungendo il grado di maresciallo d’alloggio capo nel febbraio… Read More Manfredi Talamo, e il maggior successo dei servizi segreti italiani nel secondo conflitto mondiale

Arbegnuoc, i patrioti etiopi

Arbegnuoc (“patriota”) è la denominazione assunta dai combattenti etiopici che dopo la fine ufficiale della guerra d’Etiopia (maggio 1936) e l’esilio del Negus Hailé Selassié, continuarono a combattere contro l’esercito italiano per opporsi all’occupazione italiana e alla perdita dell’indipendenza. Gli arbegnuoc nella loro lotta contro le truppe nazionali e coloniali italiane, dovettero adottare tattiche nuove… Read More Arbegnuoc, i patrioti etiopi