Firenze 15 aprile 1944 “Questo lo manda la giustizia popolare!” L’assassinio di Giovanni Gentile

«l’assassinio di Gentile fu una carognata ingiusta e vigliacca. Gentile non era fascista». Che gli antifascisti furono dei «cacasotto» perché «uccisero un grande e inerme filosofo mentre non ebbero il coraggio di sminare i ponti di Firenze che i tedeschi avevano minato» Così parlava in una lettera ritrovata anni dopo la sua morte e resa… Read More Firenze 15 aprile 1944 “Questo lo manda la giustizia popolare!” L’assassinio di Giovanni Gentile

14 marzo 1972, la morte di Giangiacomo Feltrinelli l’editore innamorato della Revolución

Il 14 marzo 1972, venne ritrovato a Segrate vicino a un traliccio dell’alta tensione, dilaniato dall’esplosione di una bomba il corpo di Giangiacomo Feltrinelli detto Giangi. Nato a Milano il 19 giugno 1926, da una delle famiglie più ricche d’Italia, fu inizialmente un acceso sostenitore del Fascismo, salvo poi prendere parte alla guerra di Liberazione… Read More 14 marzo 1972, la morte di Giangiacomo Feltrinelli l’editore innamorato della Revolución

27 gennaio 1946, il suicidio del generale Tito Agosti

Era il 27 gennaio del 1946, circa otto mesi dopo la conclusione ufficiale della guerra in Europa, quando il generale Tito Agosti, nato il 19 agosto 1889 a Morrovalle in provincia di Macerata valoroso e pluridecorato ufficiale del Regio Esercito prima e successivamente comandante della 2ª Divisione granatieri “Littorio”, della Repubblica Sociale Italiana, si tolse… Read More 27 gennaio 1946, il suicidio del generale Tito Agosti

“Sono una medaglia d’oro, ho diritto ad essere sparato sul petto”

Fra i quindici fucilati il 28 aprile 1945 sul lungolago di Dongo, piccolo centro della provincia di Como, c’era anche Francesco Maria Barracu, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri della Repubblica Sociale, pluridecorato soldato e cieco di guerra. Celebre la sua frase pronunciata davanti al plotone di esecuzione: “Sono una medaglia d’oro, ho diritto… Read More “Sono una medaglia d’oro, ho diritto ad essere sparato sul petto”

28 aprile 1945, la morte di Alessandro Pavolini il “superfascista”

Il 28 aprile 1945 veniva fucilato insieme ad altri 12 fra gerarchi e militari della Repubblica Sociale, Alessandro Pavolini segretario del Partito Fascista Repubblicano e comandante delle Brigate Nere. Sempre in prima linea fu l’ultimo ad arrendersi dopo un conflitto a fuoco con i partigiani, questa è la storia delle sue ultime ore di vita.… Read More 28 aprile 1945, la morte di Alessandro Pavolini il “superfascista”

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Sottotenente CARLO BORSANI – Quota 1252 Allonaqiti (Fronte Greco-Albanese), 9 marzo 1941

Nome Carlo Borsani Data e luogo di nascita Legnano (Milano), 29 agosto 1917 Forza armata Regio Esercito Arma Fanteria Corpo o specialità Reparto 6ª Divisione fanteria “Cuneo” Unità 7° Reggimento – 3º Battaglione Grado Sottotenente di complemento Guerre Seconda Guerra Mondiale (battaglia delle Alpi occidentali) Seconda Guerra Mondiale (campagna di Grecia) Data e Luogo di… Read More Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Sottotenente CARLO BORSANI – Quota 1252 Allonaqiti (Fronte Greco-Albanese), 9 marzo 1941

Il giuramento dell’Esercito Nazionale Repubblicano della R.S.I.

”Giuro di servire e difendere la Repubblica Sociale Italiana nelle sue istituzioni e nelle sue leggi, nel suo onore e nel suo territorio, in pace e in guerra, fino al sacrificio supremo. Lo giuro dinanzi a Dio e ai Caduti per la unità, l’indipendenza e l’avvenire della Patria” Con questa formula, il 9 febbraio 1944,… Read More Il giuramento dell’Esercito Nazionale Repubblicano della R.S.I.

7 febbraio 1945, Porzûs Violenza e Resistenza sul confine orientale

Originally posted on Giovanni Pistolato:
“…essendo stato richiesto a questi giovani, veramente eroici, di militare nelle file garibaldino-slave, essi si sono rifiutati dicendo di voler combattere per l’Italia e la libertà; non per Tito e il comunismo. Così sono stati ammazzati tutti, barbaramente” – Pier Paolo Pasolini Il 7 febbraio del 1945, quando la guerra era…

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale -Ausiliaria ANGELINA MILAZZO -Garbagnate (Milano); 21 Gennaio 1944

Nome e cognome Angelina Milazzo Data e luogo di nascita Aidone (Enna), 18 aprile 1922 Forza armata Guardia Nazionale Repubblicana Arma Corpo Servizio Ausiliario Femminile Unità Grado Ausiliaria Guerre Seconda Guerra Mondiale Data e luogo della morte Garbagnate (Milano) – 21 Gennaio 1944 Motivo della morte Morte in combattimento Motivazione della Medaglia d’Oro «Abbandonava gli… Read More Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale -Ausiliaria ANGELINA MILAZZO -Garbagnate (Milano); 21 Gennaio 1944

19 gennaio 1945, ha inizio la battaglia della Selva di Tarnova

Alla fine del 1944 il comando tedesco delle SS e il comandante della Polizia dell’OZAK,  la zona (Operationszone Adriatisches Küstenland – Zona d’operazioni del Litorale adriatico) Odilo Globočnik, fedelissimo del gaulatier Hofer, di fronte al rafforzarsi del IX Korpus partigiano iugoslavo a est e a nord di Gorizia,  intraprese un’operazione offensiva, nome in codice Adler… Read More 19 gennaio 1945, ha inizio la battaglia della Selva di Tarnova