19 agosto 1943, viene soppresso il Governatorato della Dalmazia

Con il Regio Decreto-Legge 19 agosto 1943, n. 747 il nuovo capo del Governo Maresciallo d’Italia Pietro Badoglio decretava la soppressione del Governatorato della Dalmazia, decreto che sarebbe entrato in vigore il 10 settembre 1943, con la conseguente incorporazione dei suoi territori da parte della NHD, lo Stato Indipendente di Croazia (in croato: Nezavisna Država… Read More 19 agosto 1943, viene soppresso il Governatorato della Dalmazia

Balcani 23 dicembre 1941, l’eroica morte di un ufficiale degli alpini

Le operazioni di occupazione e di controguerriglia nei balcani, costituirono indubbiamente il più importante sforzo bellico del Regio Esercito nel secondo conflitto mondiale. In totale ben 24 divisioni e tre brigate costiere vennero impiegate in questo compito, forse uno dei più duri in assoluto, e per capire quanto fosse gravoso per le nostre forze armate… Read More Balcani 23 dicembre 1941, l’eroica morte di un ufficiale degli alpini

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Carabiniere ALFREDO GREGORI – Veli Dolac (Croazia), 7 novembre 1941

Nome Alfredo Gregori Data e luogo di nascita Arcugnano (Vicenza), 8 marzo 1912 Forza armata Regio Esercito Arma Carabinieri Reali Corpo Reparto Unità 191ª Sezione Carabinieri Reali Grado Carabiniere Guerre Seconda Guerra Mondiale (Invasione della Jugoslavia Grecia) Seconda Guerra Mondiale (occupazione della Jugoslavia) Data e Luogo di morte Veli Dolac (Croazia), 7 novembre 1941 Motivazione… Read More Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Carabiniere ALFREDO GREGORI – Veli Dolac (Croazia), 7 novembre 1941

I meriti dell’esercito italiano nei Balcani raccontati da un ebreo

Originally posted on Giovanni Pistolato:
Contro la storiografia dominante che dipinge solo a tinte fosche l’operato dell’esercito italiano nei Balcani durante la seconda guerra mondiale si erge l’importante testimonianza di un cittadino israelita di origini dalmate presente all’epoca dei fatti. Si tratta un professore di storia contemporanea di Gerusalemme, tale Menachem Shelah: egli – nativo…

17 aprile 1941, capitolazione dell’esercito jugoslavo

Come abbiamo visto in un nostro precedente post, il 6 aprile del 1941 le potenze dell’Asse davano il via all’invasione del Regno di Jugoslavia, l’entità statale nata nel 1918 a seguito della sconfitta militare e la conseguente disgregazione dell’Impero Austro-Ungarico. Il giovane stato costituito da varie etnie, divise da odi secolari sia di carattere etnico che… Read More 17 aprile 1941, capitolazione dell’esercito jugoslavo

11 aprile 1941, truppe italiane occupano Lubiana

L’11 aprile 1941 dopo solo 5 giorni dall’inizio dell’invasione del Regno di Jugoslavia da parte delle truppe dell’Asse, reparti italiani occupavano la città di Lubiana, capitale dell’odierna Slovenia. Dopo sanguinosi combattimenti il Regio Esercito, partendo da Zara raggiunse Sebenico e Spalato (15 aprile), e Ragusa e Mostar (17 aprile) riunendosi ai reparti partiti dall’Albania. Lo stesso… Read More 11 aprile 1941, truppe italiane occupano Lubiana

“Non occhio per occhio e dente per dente! Piuttosto una testa per ogni dente”.

Il 1º marzo 1942 il generale Mario Roatta, in qualità di comandante del Regio Esercito nella provincia di Lubiana, emanava ai reparti impegnati nel duro compito di occupazione della Dalmazia, la  “Circolare 3C“. Le disposizioni in esso contenute erano del tutto simili a quelle impartite dai comandanti tedeschi: rappresaglie, incendi di case e villaggi, esecuzioni sommarie,… Read More “Non occhio per occhio e dente per dente! Piuttosto una testa per ogni dente”.

“Anch’io sono ufficiale!” l’eroica morte di un alpino

Il post odierno è ambientato nei territori della Jugoslavia e precisamente nella zona di confine fra la Bosnia e la Croazia. Siamo nell’inverno del 1941, è in pieno svolgimento la dura ed estenuante attività di contro guerriglia che vide coinvolti molti reparti del Regio Esercito, nel tentativo di arginare il movimento partigiano slavo. Basti pensare… Read More “Anch’io sono ufficiale!” l’eroica morte di un alpino