28 luglio 1914, inizia la prima guerra mondiale

Il 28 giugno 1914, a Sarajevo veniva assassinato l’arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia Chotek, per mano del rivoluzionario bosniaco Gavrilo Princip, appartenente ad un movimento nazionalista slavo. L’Austria-Ungheria che occupava la Bosnia decise di considerare responsabile dell’attentato il Governa della Serbia, che dava rifugio e protezione agli indipendentisti slavi. Nei giorni che… Read More 28 luglio 1914, inizia la prima guerra mondiale

I bollettini della Grande Guerra: 15 dicembre 1917

BOLLETTINO DI GUERRA N. 935 (15 dicembre 1917, ore 13). “Nella giornata di ieri, la battaglia tra Brenta e Piave è continuata accanita.     La lotta delle artiglierie, che nella notte si era ripetuta ad intervalli, all’alba venne ripresa violenta e continuò ininterrotta; nelle prime ore del pomeriggio l’avversario lanciò all’attacco le sue masse di fanteria.     In regione… Read More I bollettini della Grande Guerra: 15 dicembre 1917

18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

Il 18 ottobre 1924 l’asso dell’Aviazione Italiana Giovanni “Giannino” Ancilotto dopo essere passato indenne in decine di combattimenti aerei, perì in un incidente automobilistico a Caravaggio nella bergamasca. Colui che il poeta-soldato Gabriele D’Annunzio volle ricordare nella sua casa-museo il celebre Vittoriale degli Italiani con la frase “perficitur igne” (è reso perfetto dal fuoco), si… Read More 18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Era il 7 aprile del 1916, un Nieuport 11 “Bébé” in forza alla 1ª Squadriglia caccia in volo  sopra il cielo di Gorizia, dopo vari minuti di ingaggio riusce a portarsi con una cabrata in coda a un ricognitore Hansa-Brandenburg C.I austro-ungarico. Dopo aver ricevuto quarantacinque colpi, l’aereo venne costretto ad atterrare e l’equipaggio venne… Read More 7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Medaglia d’oro per Lamberto e l’epopea dei fratelli De Bernardi

Volontario fin dall’inizio della guerra, già due volte ferito, caduti due suoi fratelli sul campo, volle tornare ancora in prima linea. Comandante di un plotone d’assalto, alla testa dei suoi arditi, affrontava per primo e respingeva il nemico che, forte di numero, tentava di forzare le nostre difese. Ferito, rifiutava ogni soccorso e continuava a guidare il proprio reparto in ostinati e… Read More Medaglia d’oro per Lamberto e l’epopea dei fratelli De Bernardi

I Sacrari militari della grande Guerra 2) Pocol di Cortina d’Ampezzo

“Brillarono come stelle e si spensero nell’infinito“ Questa era la scritta posta all’ingresso del Cimitero delle Aquile, posto a quota 1535 metri, lungo la statale 48 delle Dolomiti tra Cortina e il passo Falzarego. Allestito nel 1915 per dare degna sepoltura a coloro che morirono durante l’avanzata in mezzo alle Dolomiti, verso il Passo di… Read More I Sacrari militari della grande Guerra 2) Pocol di Cortina d’Ampezzo

Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra

Nella notte tra la notte dell’8 e 9 agosto 1918, il Tenente degli Arditi Alessandro Tandura veniva lanciato da 1.600 piedi da un aereo Savoia-Pomilio SP.4 del Gruppo speciale Aviazione I, rabberciato in tutta fretta sostituendo i pezzi più importanti dopo un grave danneggiamento a seguito di un violento temporale, pilotato dal Maggiore canadese William George… Read More Il primo paracadutista al mondo in azione di guerra

28 luglio 1914, inizia la “grande guerra”

Il 28 giugno 1914, a Sarajevo veniva assassinato l’arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia Chotek, per mano del rivoluzionario bosniaco Gavrilo Princip, appartenente ad un movimento nazionalista slavo. L’Austria-Ungheria che occupava la Bosnia decise di considerare responsabile dell’attentato il Governa della Serbia, che dava rifugio e protezione agli indipendentisti slavi. Nei giorni che… Read More 28 luglio 1914, inizia la “grande guerra”

12 luglio 1916, la morte di Cesare Battisti “Viva Trento italiana!, Viva l’Italia!”

«Esempio costante di fulgido valor militare, il 10 luglio 1916, dopo aver condotto all’attacco, con mirabile slancio, la propria compagnia, sopraffatto dal nemico soverchiante, resistette con pochi alpini, fino all’estremo, finché tra l’incerto tentativo di salvarsi voltando il tergo al nemico ed il sicuro martirio, scelse il martirio. Affrontò il capestro austriaco con dignità e… Read More 12 luglio 1916, la morte di Cesare Battisti “Viva Trento italiana!, Viva l’Italia!”

«In memoria dell’ala incombustibile di Giovanni Ancillotto. Perficitur Igne»

Con questa frase “perficitur igne” (è reso perfetto dal fuoco), il poeta-soldato Gabriele D’Annunzio volle ricordare nella sua casa-museo il celebre Vittoriale degli Italiani la figura di uno dei primi dieci Assi dell’Aeronautica italiana della Grande Guerra. Il valoroso ufficiale decorato di Medaglia d’Oro è Giovanni “Giannino” Ancillotto, appartenente alla alla ricca famiglia dei conti… Read More «In memoria dell’ala incombustibile di Giovanni Ancillotto. Perficitur Igne»