Roma 23 marzo 1944, i G.A.P colpiscono a via Rasella

Roma, giovedì 23 marzo 1944, in via Rasella l’atmosfera è tesa, qualcuno sta aspettando il solito passaggio dei militari germanici, che però quel giorno sono in ritardo di un ora e mezza. Il nervosismo e l’ansia salgono, ancora pochi minuti e l’operazione sarebbe stata annullata. Ore 15.35, l’attesa è finita….. Potete leggere l’articolo completo cliccando… Read More Roma 23 marzo 1944, i G.A.P colpiscono a via Rasella

15 febbraio 1944, bombardieri alleati radono al suolo l’abbazia di Montecassino

Il bombardamento dell’Abbazia di Montecassino era necessario più per l’effetto che avrebbe avuto sul morale degli attaccanti che per ragioni puramente materiali. Quando i soldati combattono per una causa giusta e sono pronti ad esporsi alla morte ed alle mutiliazioni in questa lotta, mattoni e calce, per venerabili che siano, non possono prevalere sulle vite umane. Nel… Read More 15 febbraio 1944, bombardieri alleati radono al suolo l’abbazia di Montecassino

12 settembre 1943, i tedeschi liberano Mussolini dalla prigionia sul Gran Sasso

Il 12 settembre 1943, reparti di paracadutisti tedeschi, i famosi “diavoli verdi” ponevano fine alla prigionia del Duce del fascismo, Benito Mussolini, segregato dal nuovo governo italiano del maresciallo Pietro Badoglio in località Campo Imperatore sul Gran Sasso. Era il coronamento dell’ultra segreta denominata “Fall Eiche” voluta personalmente da Adolf Hitler, per liberare il suo “maestro” e rimetterlo alla guida del fascismo in Italia. … Read More 12 settembre 1943, i tedeschi liberano Mussolini dalla prigionia sul Gran Sasso

Operazione Lehrgang, una piccola Dunkerque in Sicilia

Il 17 agosto 1943, esattamente come aveva calcolato il Feldmaresciallo Albert Kesserling, dopo 5 notti di febbrile attività si completava lo sgombero dei reparti dell’Asse ancora presenti in Sicilia. L‘operazione Lehrgang, rappresentò una Dunkerque in dimensioni più ridotte, ma pur sempre un insuccesso senza attenuanti per gli alleati, che non erano riusciti a prevenire e… Read More Operazione Lehrgang, una piccola Dunkerque in Sicilia

4 giugno 1944, gli alleati nella “città eterna”. L’ultima conquista di Roma

Il 4 giugno 1944, Roma abbandonata dalle truppe tedesche che avevano deciso di non ingaggiare battaglia all’interno di essa, venne raggiunta dalle avanguardie americane. Il giorno successivo il tenente generale Mark Wayne Clark comandante della 5ª Armata statunitense faceva il suo ingresso nella città eterna. Per vincere la furiosa resistenza germanica e di piccoli nuclei di forze… Read More 4 giugno 1944, gli alleati nella “città eterna”. L’ultima conquista di Roma

2 maggio 1945, resa delle truppe tedesche in Italia

Alle 4,30 del mattino del 2 maggio di 75 anni fa, dopo molte insistenze da parte del generale Karl Wollf, comandante delle SS e delle forze di polizia tedesche in Italia, Albert Kesserling comandante di tutte le armate tedesche nel settore ovest dell’intero fronte germanico, acconsentì a rispettare il cessate il fuoco, previsto per le… Read More 2 maggio 1945, resa delle truppe tedesche in Italia

23 febbraio 1952, muore il generale tedesco Heinrich von Vietinghoff

Il 23 febbraio 1952, moriva a Pfronten in Baviera, il generale tedesco Heinrich Gottfried Otto Richard von Vietinghoff, genannt von Scheel, soprannominato Panzerknacker. Alcuni di Voi, nostri affezionati lettori, ma francamente crediamo siate in pochi, si chiederanno perchè Italiani in guerra dedica un post a un generale germanico, leggete il nostro post per scoprirlo. Di… Read More 23 febbraio 1952, muore il generale tedesco Heinrich von Vietinghoff

Roma 31 dicembre 1943, la fucilazione di due Carabinieri Reali a Forte Bravetta

Alle 9,40 del 31 dicembre, ultimo giorno del tragico 1943 a Roma, precisamente a Forte Bravetta venivano fucilati dalle Wehrmacht germanica due Carabinieri Reali. I loro nomi erano Antonio Pozzi, vicebrigadiere Classe 1921 di Chiaromonte in provincia di Potenza e il carabiniere Raffaele Pinto classe 1924 di Salerno. Vediamo ora come si giunse alla sentenza… Read More Roma 31 dicembre 1943, la fucilazione di due Carabinieri Reali a Forte Bravetta

Rudolf Jacobs ufficiale tedesco, disertore e partigiano

Il post odierno è dedicato a una figura che per vent’anni, per il suo doppio ruolo prima di ufficiale del Reich, poi di disertore (in Germania era repertato come ‘disperso’) e quindi partigiano in Italia, rimase nell’oblio totale dell’una e dell’altra parte. Solo nel 1957 la famiglia, venne informata della sua morte avvenuta in Liguria… Read More Rudolf Jacobs ufficiale tedesco, disertore e partigiano

Un anno fa moriva l’ultimo sopravvissuto al rastrellamento del ghetto di Roma

Esattamente un anno fa a Roma, moriva a quasi 92 anni Lello Di Segni, ultimo sopravvissuto del rastrellamento del ghetto ebraico di Roma, effettuato il 16 ottobre 1943 dalle truppe germaniche. In quello che venne definito il “sabato nero”: 1024 ebrei vennero deportati nei campi di sterminio tedeschi. A fine conflitto solo sedici di essi… Read More Un anno fa moriva l’ultimo sopravvissuto al rastrellamento del ghetto di Roma