29 luglio 1917, nascono gli Arditi, le prime forze speciali del nostro Esercito

Avanti, Ardito le Fiamme Nere sono come simbolo fra le tue schiere scavalca i monti, divora il piano, pugnal fra i denti le bombe in mano !… Era il 29 luglio 1917, esattamente 104 anni fa quando lo stesso re Vittorio Emanuele III sancì la nascita dei reparti d’assalto. Era la conclusione del processo di… Read More 29 luglio 1917, nascono gli Arditi, le prime forze speciali del nostro Esercito

27 giugno 1916, si conclude la battaglia degli Altipiani

Il 15 maggio 1916, l’esercito imperiale austro-ungarico al comando del feldmaresciallo Franz Conrad von Hötzendorf lanciava una possente offensiva, la prima sul fronte italiano, sugli altipiani vicentini nella terra di confine fra Veneto e Trentino. La battaglia è nota con il nome di Frühjahrsoffensive (Offensiva di primavera)o anche Maioffensive (Offensiva di Maggio) o Südtiroloffensive (Offensiva… Read More 27 giugno 1916, si conclude la battaglia degli Altipiani

16 novembre 1917, il battesimo del fuoco dei “ragazzi del ’99”

Il generale Armando Diaz, da pochi giorni nominato nuovo Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito Italiano, nel suo ordine del giorno del 18 novembre 1917 così scriveva: «I giovani soldati della Classe 1899 hanno avuto il battesimo del fuoco. Il loro contegno è stato magnifico e sul fiume che in questo momento sbarra al… Read More 16 novembre 1917, il battesimo del fuoco dei “ragazzi del ’99”

Il testo dell’armistizio fra Regno d’Italia e Impero austro-ungarico

Il mattino del 3 novembre 1918 mentre le truppe italiane dilagavano oltre le linee austriache, una delegazione militare austriaca raggiungeva Villa Giusti a Padova per firmare l’armistizio fra l’ormai in disfacimento Impero austro-ungarico e il Regno d’Italia. Lo stesso venne firmato  alle 15:20, con la clausola che lo stesso sarebbe entrato in vigore 24 ore… Read More Il testo dell’armistizio fra Regno d’Italia e Impero austro-ungarico

15 ottobre 1872, viene fondato il Corpo degli Alpini

Dopo la liberazione del Veneto nel 1866, il Regno d’Italia aveva bisogno di un nuovo modello di difesa sulle Alpi, al confine con l’impero Austro-Ungarico. Il 15 ottobre 1872, il capitano Giuseppe Perrucchetti, convinto sostenitore della necessità della “difesa di alcuni valichi alpini” e del “coordinamento militare territoriale della zona alpina”, fondava il Corpo degli… Read More 15 ottobre 1872, viene fondato il Corpo degli Alpini

20 settembre 1880, a Capodistria nasce Nazario Sauro

Il 20 settembre 1880 nasceva a Capodistria in Istria, ai tempi appartenente all’Impero austro-ungarico, una delle figure più importanti dell’irredentismo italiano e sicuramente il massimo rappresentante di quello istriano, Nazario Sauro. Educato allo spirito patriottico italiano, si arruolò durante la Prima guerra mondiale nella Regia Marina italiana, raggiungendo il grado di tenente di vascello. Catturato… Read More 20 settembre 1880, a Capodistria nasce Nazario Sauro

10 settembre 1919, il Trentino e l’Alto Adige diventano italiani

Il trattato di Saint-Germain del 10 settembre 1919 decretò che il Trentino e l’Alto Adige dovessero essere consegnati all’Italia e stabilì il confine al Brennero. Mentre per il Trentino questa decisione risultò essere una “normalizzazione” della situazione perché abitato da sempre da popolazione di madrelingua e cultura italiana; per l’Alto Adige, da sempre tedesco, fu… Read More 10 settembre 1919, il Trentino e l’Alto Adige diventano italiani

8 agosto 1937, la morte di Vasco Agosti, un padre per i suoi ascari

“Comandante interinale di brigata coloniale, nonostante una infermità che da vario tempo gli teneva quasi immobilizzato un braccio, continuava a conservare il comando della sua unità dirigendo e coordinando con sagacia e perizia le operazioni di polizia contro i ribelli. Venuto a conoscenza che un gruppo di armati si era presentato a poche ore di… Read More 8 agosto 1937, la morte di Vasco Agosti, un padre per i suoi ascari

Gorizia 8 agosto 1916, cinque contro duecento

Sono trascorsi 104 anni dall’eroica e straordinaria azione militare compiuta da Aurelio Baruzzi che, dopo un ardimentoso colpo di mano, entrò a Gorizia liberata issando per primo il Tricolore sulla stazione ferroviaria. Quel gesto valoroso gli valse a soli 19 anni la concessione della massima onorificenza militare. Questa è la storia dell’eroe giovinetto, la più… Read More Gorizia 8 agosto 1916, cinque contro duecento