13 ottobre 1917, la morte del primo Asso dell’aeronautica italiana

“Pilota aviatore da caccia, dava in ogni volo belle prove di perizia e di valore, dopo aver abbattuto 12 aeroplani nemici ed aver sostenuto numerosi combattimenti, in seguito ad incidente aviatorio immolava alla Patria la sua giovane esistenza”. Il 13 ottobre 1917 a Santa Caterina (Udine) a causa di un’avaria del suo caccia SPAD S.VII,… Read More 13 ottobre 1917, la morte del primo Asso dell’aeronautica italiana

19 giugno 1918, muore in combattimento l’Asso degli Assi della Grande Guerra

Al culmine della Battaglia del Solstizio, il 19 giugno 1918, circa alle 18,15 dal campo di volo di Quinto di Treviso Francesco Baracca e il suo gregario Franco Osnago decollarono per una missione di mitragliamento a bassa quota contro le truppe austro-ungariche che avevano occupato parte del Montello. Fu l’ultima volta che Baracca venne visto… Read More 19 giugno 1918, muore in combattimento l’Asso degli Assi della Grande Guerra

22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

Dal settembre 1917, Francesco Baracca, con 19 vittorie all’attivo, era l’asso italiano con il maggior numero di abbattimenti. Il 22 ottobre 1917 l’aviatore di Lugo di Romagna colse la sua prima doppietta, abbattendo due DFW C.V tedeschi della Fliegerabteilung 14. Le sue vittorie n. 20 e 21 coincisero con i primi successi italiani ai danni… Read More 22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

13 ottobre 1917, la morte del primo Asso d’Italia

“Pilota aviatore da caccia, dava in ogni volo belle prove di perizia e di valore, dopo aver abbattuto 12 aeroplani nemici ed aver sostenuto numerosi combattimenti, in seguito ad incidente aviatorio immolava alla Patria la sua giovane esistenza”. Il 13 ottobre 1917 a Santa Caterina (Udine) a causa di un’avaria del suo caccia SPAD S.VII,… Read More 13 ottobre 1917, la morte del primo Asso d’Italia

23 luglio 1692, la nascita di due leggendari reggimenti di Cavalleria

Il 23 luglio 1692, il Duca Vittorio Amedeo II ordinò che lo Squadrone di Piemonte poi Reggimento di Cavaglià, nato nel 1691 per fusione di Compagnie di Genti d’arme o Compagnie delle “Corazze” quale nuova unità di cavalleria pesante (di linea), si ridenominasse in Reggimento di cavalleria “Piemonte Reale”. Nello stesso giorno veniva fondato anche… Read More 23 luglio 1692, la nascita di due leggendari reggimenti di Cavalleria

Le sei Medaglie d’oro di Lugo di Romagna

Girando in rete abbiamo trovato una interessante cartolina con dedica del poeta e soldato Gabriele D’annunzio dedicata alle sei Medaglie d’Oro al Valo Militare guadagnate da valorosi soldati legati dai comuni natali nelle città di Lugo di Romagna in provincia di Ravenna. Interessati all’argomento abbiamo fatto qualche ricerca e costruito questo interessante post. BARUZZI Aurelio… Read More Le sei Medaglie d’oro di Lugo di Romagna

7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Era il 7 aprile del 1916, un Nieuport 11 “Bébé” in forza alla 1ª Squadriglia caccia in volo  sopra il cielo di Gorizia, dopo vari minuti di ingaggio riusce a portarsi con una cabrata in coda a un ricognitore Hansa-Brandenburg C.I austro-ungarico. Dopo aver ricevuto quarantacinque colpi, l’aereo venne costretto ad atterrare e l’equipaggio venne… Read More 7 aprile 1916, la prima vittoria dell’asso degli assi, Francesco Baracca

Gli Assi della Grande Guerra – il D’artagnan dell’Aria

“Ogni suo atto, un atto di valore…” Così scriveva nel luglio del 1917, un corrispondente di guerra dell’Illustrazione Italiana, raccontando la storia di un aviatore che in soli trentasette giorni, dal 15 Maggio al 22 Giugno, ha sostenuto trentacinque combattimenti, abbattendo nove aerei austriaci e imponendosi all’ammirazione di tutti come il “cacciatore” che ha riportato… Read More Gli Assi della Grande Guerra – il D’artagnan dell’Aria

La prima vittoria di Francesco Baracca, l’asso degli assi

Era il 7 aprile del 1916, un Nieuport 11 “Bébé” in forza alla 1ª Squadriglia caccia in volo  sopra il cielo di Gorizia presso Medeuzza, dopo vari minuti di ingaggio riusce a portarsi con una cabrata in coda a un ricognitore Hansa-Brandenburg C.I austro-ungarico. Dopo aver ricevuto quarantacinque colpi, l’aereo viene costretto ad atterrare e… Read More La prima vittoria di Francesco Baracca, l’asso degli assi