16 ottobre 1940, Salvatore Todaro e la vicenda del Kabalo

Con queste parole l’Ammiraglio Karl Doniz comandante in capo dei sommergibilisti tedeschi, che pure ammirava l’ufficiale italiano commentò la alla missione appena portata a termine dal comandante Salvatore Todaro e dal suo sommergibile Eugenio Cappellini nell’Atlantico, culminata culminata nella notte sul 6 ottobre 1940 con l’affondamento del mercantile battente bandiera belga Kabalo di 5.186 tonnellate:… Read More 16 ottobre 1940, Salvatore Todaro e la vicenda del Kabalo

23 maggio 1943, la morte del miglior sommergibilista italiano

Il 23 maggio 1943, a soli 30 anni il comandante Gianfranco Gazzana Priaroggia e tutto l’equipaggio (7 altri ufficiali e 54 fra sottufficiali e marinai) del sommergibile Leonardo da Vinci immolavano la loro vita per la Patria, scomparendo nelle acque dell’Oceano Atlantico a circa 300 miglia a ovest di Capo Finisterre al largo delle coste… Read More 23 maggio 1943, la morte del miglior sommergibilista italiano

Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Tenente DANILO STIEPOVICH – Oceano Atlantico, 14 Gennaio 1941

Nome e Cognome Danilo Stiepovich Luogo e data di nascita Trieste, 21 settembre 1912 Forza Armata Regia Marina Corpo o specialità Genio Navale Unità Sommergibile oceanico Comandante Cappellini Grado Tenente direttore di macchina Anni di servizio 1923-41 Guerre o campagne Guerra d’EtiopiaGuerra di SpagnaSeconda guerra mondiale Luogo e data del conferimento Oceano Atlantico, 14 Gennaio 1941… Read More Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Tenente DANILO STIEPOVICH – Oceano Atlantico, 14 Gennaio 1941

23 maggio 1943, la morte dell’asso dei sommergibili Franco Gazzana Priaroggia e l’affondamento del miglior battello non tedesco della seconda guerra mondiale

Il 23 maggio 1943 in Italia si apprese la triste notizia che il sommergibile Leonardo Da Vinci era stato affondato al largo di Vigo dopo un violento e preciso attacco con bombe di profondità. Il giorno precedente il battello informò Betasom, il comando dei sommergibili italiani oceanici con base a Bordeaux, che prevedeva  di fare… Read More 23 maggio 1943, la morte dell’asso dei sommergibili Franco Gazzana Priaroggia e l’affondamento del miglior battello non tedesco della seconda guerra mondiale

12 giugno 1940, il primo successo della Regia Marina

Erano passati circa cinquanta minuti dalla mezzanotte del secondo giorno di guerra, era il 12 giugno del 1940, quando il sommergibile Alpino Bagnolini al comando del C.C. Franco Tosoni Pittoni, avvistò a circa 50 miglia SE dell’isolotto di Gaudo, un gruppo di cacciatorpediniere e incrociatori britannici in navigazione ad alta velocità che, ben presto scomparvero… Read More 12 giugno 1940, il primo successo della Regia Marina

L’accordo italo-germanico per lo scambio di sommergibili

Nell’aprile del 1943 venne stipulato tra l’Italia e la Germania un accordo per la cessione alla Regia Marina di 9 sommergibili atlantici Tipo VII-C (rinominata “classe S” dalla nostra Marina); in cambio l’Italia avrebbe ceduto 9 sommergibili tra quelli oceanici presenti alla base di Bordeaux (Betasom) per venire in seguito modificati dalla Kriegsmarine come battelli… Read More L’accordo italo-germanico per lo scambio di sommergibili

“Gli altri non hanno, come me, duemila anni di civiltà sulle spalle”

Con questa frase Salvatore Todaro, comandante del sommergibile Cappellini rispose alle critiche che gli venivano mosse dalla Kriegsmarine, la marina da guerra tedesca ed in particolar modo dal comandante in capo dei sommergibilisti l’ammiraglio Karl Dönitz  in seguito alla sua operazione di salvataggio dei naufraghi di un piroscafo belga, il Kabalo  affondato dal sommergibile italiano.… Read More “Gli altri non hanno, come me, duemila anni di civiltà sulle spalle”