“Oggi 5 maggio alle ore 16, alla testa delle truppe vittoriose, sono entrato in Addis Abeba”.

Il 3 maggio 1936, esattamente sette mesi dopo l’inizio delle operazioni militari italiane, il Negus Hailé Selassié Imperatore d’Etiopia abbandonava sconfitto il suo paese. Il 5 maggio 1936, come ricordato nel titolo, Pietro Badoglio telegrafava di essere entrato alla testa delle truppe vittoriose nella capitale Addis Abeba e poco dopo Mussolini annunciava trionfante il ritorno… Read More “Oggi 5 maggio alle ore 16, alla testa delle truppe vittoriose, sono entrato in Addis Abeba”.

Addis Abeba 19 febbraio 1937, l’attentato a Graziani e la successiva rappresaglia

Il 19 febbraio 1937 presso il Piccolo Ghebì imperiale, residenza del Vicerè italiano ad Addis Abeba, capitale dell’A.O.I. Africa Orientale Italiana, viene organizzata una cerimonia per celebrare la nascita del primogenito di Umberto, Vittorio Emanuele di Savoia. Alla cerimonia sono presenti le più alte autorità civili e militari italiane fra cui il Vicerè Rodolfo Graziani,… Read More Addis Abeba 19 febbraio 1937, l’attentato a Graziani e la successiva rappresaglia

6 aprile 1941, la resa di Addis Abeba e il suicidio del generale Agenore Frangipani

Il 3 aprile 1941, il Governo centrale e i vertici militari  abbandonavano Addis Abeba, capitale dell’Africa Orientale Italiana e il 5  lo sgombero della città era completato. Il Viceré d’Etiopia il Duca Amedeo d’Aosta si dirigevano verso l’Amba Alagi, un monte alto circa 3.000 metri che fa parte di una catena montuosa formata da nove… Read More 6 aprile 1941, la resa di Addis Abeba e il suicidio del generale Agenore Frangipani

17 maggio 1941, sull’Amba Alagi si arrende con l’onore delle armi, Amedeo duca di Aosta e Vicerè d’Etiopia

“Nell’Africa orientale il presidio dell’Amba Alagi, dopo aver resi­stito oltre ogni limite, ridotto ormai senza viveri e senza acqua, nella impossibilità materiale di curare i feriti, ha avuto ordine di cessare la lotta. Nella battaglia dell’Amba Alagi si sono particolar­mente distinti il gruppo Carabinieri Reali Amba Alagi, la compa­gnia arditi Toselli, la compagnia mortai da… Read More 17 maggio 1941, sull’Amba Alagi si arrende con l’onore delle armi, Amedeo duca di Aosta e Vicerè d’Etiopia

5 maggio 1936, la guerra è finita: l’Etiopia è italiana

Rifacendosi agli albori dell’impero romano e mosso alla volontà di non rimanere indietro rispetto alle nazioni europee più sviluppate, Mussolini decise di allargare i possedimenti coloniali italiani, che in passato aveva dato come frutto il controllo della Libia, della Somalia e dell’Eritrea. Si decise quindi di estendere l’influenza italiana in Etiopia, unica enttà statale rimasta… Read More 5 maggio 1936, la guerra è finita: l’Etiopia è italiana