22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

Dal settembre 1917, Francesco Baracca, con 19 vittorie all’attivo, era l’asso italiano con il maggior numero di abbattimenti. Il 22 ottobre 1917 l’aviatore di Lugo di Romagna colse la sua prima doppietta, abbattendo due DFW C.V tedeschi della Fliegerabteilung 14. Le sue vittorie n. 20 e 21 coincisero con i primi successi italiani ai danni… Read More 22 ottobre 1917, la prima “doppietta” di Francesco Baracca

18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

Il 18 ottobre 1924 l’asso dell’Aviazione Italiana Giovanni “Giannino” Ancilotto dopo essere passato indenne in decine di combattimenti aerei, perì in un incidente automobilistico a Caravaggio nella bergamasca. Colui che il poeta-soldato Gabriele D’Annunzio volle ricordare nella sua casa-museo il celebre Vittoriale degli Italiani con la frase “perficitur igne” (è reso perfetto dal fuoco), si… Read More 18 ottobre 1924, muore l’Asso italiano che abbatteva i “draghi”

«In memoria dell’ala incombustibile di Giovanni Ancillotto. Perficitur Igne»

Con questa frase “perficitur igne” (è reso perfetto dal fuoco), il poeta-soldato Gabriele D’Annunzio volle ricordare nella sua casa-museo il celebre Vittoriale degli Italiani la figura di uno dei primi dieci Assi dell’Aeronautica italiana della Grande Guerra. Il valoroso ufficiale decorato di Medaglia d’Oro è Giovanni “Giannino” Ancillotto, appartenente alla alla ricca famiglia dei conti… Read More «In memoria dell’ala incombustibile di Giovanni Ancillotto. Perficitur Igne»

Gli Assi della Grande Guerra; il D’artagnan dell’Aria

“Ogni suo atto, un atto di valore…” Così scriveva nel luglio del 1917, un corrispondente di guerra dell’Illustrazione Italiana, raccontando la storia di un aviatore che in soli trentasette giorni, dal 15 Maggio al 22 Giugno, ha sostenuto trentacinque combattimenti, abbattendo nove aerei austriaci e imponendosi all’ammirazione di tutti come il “cacciatore” che ha riportato… Read More Gli Assi della Grande Guerra; il D’artagnan dell’Aria

La prima vittoria di Francesco Baracca, l’asso degli assi

Era il 7 aprile del 1916, un Nieuport 11 “Bébé” in forza alla 1ª Squadriglia caccia in volo  sopra il cielo di Gorizia presso Medeuzza, dopo vari minuti di ingaggio riusce a portarsi con una cabrata in coda a un ricognitore Hansa-Brandenburg C.I austro-ungarico. Dopo aver ricevuto quarantacinque colpi, l’aereo viene costretto ad atterrare e… Read More La prima vittoria di Francesco Baracca, l’asso degli assi