29 luglio 1883, nasce Benito Amilcare Andrea Mussolini

Benito Amilcare Andrea Mussolini nasce il 29 luglio 1883 a Dovia di Predappio, in provincia di Forlì, da Rosa Maltoni, maestra elementare, e Alessandro Mussolini, fabbro ferraio. Il nome u deciso dal padre, socialista, desideroso di rendere omaggio alla memoria di Benito Juárez, leader rivoluzionario ed ex-presidente del Messico, di Amilcare Cipriani, patriota italiano e… Read More 29 luglio 1883, nasce Benito Amilcare Andrea Mussolini

Galeazzo Ciano nuovo Ministro degli Esteri del Regno d’Italia

Il 9 giugno del 1936 Galeazzo Ciano, conte di Cortellazzo, genero di Benito Mussolini avendo sposato nel 1930, la figlia Edda e considerato “delfino” del Duce raggiunge l’apice della sua carriera politica venendo nominato Ministro degli Esteri, subentrando, nella carica, allo stesso Mussolini. E’ considerato uno dei personaggi più influenti del cosiddetto ventennio fascista. Galeazzo… Read More Galeazzo Ciano nuovo Ministro degli Esteri del Regno d’Italia

6 giugno 1944, sulle spiagge della Normandia c’eravamo anche Noi

Oggi ricorre il 75° anniversario dell’operazione Overlord, lo sbarco alleato in Normandia, l’operazione anfibia più grande di sempre. Nelle prime ore di quel martedì 6 giugno 1944 conosciuto come D-Day in inglese e Jour-J in francese, precedute da un imponente bombardamento aeronavale toccarono terra nella penisola del Cotentin e nella zona di Caen le truppe… Read More 6 giugno 1944, sulle spiagge della Normandia c’eravamo anche Noi

Parma 24 maggio 1944, si chiude il processo agli ammiragli

Come abbiamo visto in un nostro precedente post, il 22 maggio 1944, si apriva presso la Corte di Appello di Parma il processo contro quattro ammiragli della Regia Marina accusati di tradimento. Due di loro erano presenti in aula, Inigo Campioni e Luigi Mascherapa, gli altri due imputati, Priamo Leonardi e Gino Pavesi venivano processati… Read More Parma 24 maggio 1944, si chiude il processo agli ammiragli

L’ultima lettera dell’ammiraglio Inigo Campioni prima della fucilazione

Nella notte fra il 22 e il 23 maggio del 1944, l’ammiraglio Inigo Campioni scriveva quella che sarà la sua ultima lettera, che indirizzò alla madre. Alle 9 del mattino dello stesso 22 maggio, si era aperto a Parma nei locali della Corte d’Appello il processo a quattro ammiragli italiani accusati di alto tradimento a… Read More L’ultima lettera dell’ammiraglio Inigo Campioni prima della fucilazione

L’ultima lettera di Franco Aschieri, agente infiltrato della R.S.I.

Il 30 aprile abbiamo pubblicato un post che ha riscontrato interesse da parte dei nostri lettori, relativo alla fucilazione di quattro agenti infiltrati dalla Repubblica Sociale dietro le linee Alleate. Le esecuzioni avvennero nella cava di pozzolana di Sant’Angelo in Formis (Caserta), dove con grande coraggio ed esemplare serenità affrontarono la morte, i quattro giovani volontari… Read More L’ultima lettera di Franco Aschieri, agente infiltrato della R.S.I.

“Fucilali, e non perdere tempo!” la morte degli attori Luisa Farida e Osvaldo Valenti

“Fucilali, e non perdere tempo!” Fu questo l’ordine che Giuseppe Marozin, nome di battaglia Vero, capo della Brigata partigiana Pasubio dichiarò di aver ricevuto direttamente dal C.L.N.A.I. nella persona di Sandro Pertini: «Quel giorno – 30 aprile 1945 – Pertini mi telefonò tre volte. Marozin responsabile della doppia esecuzione che andiamo a raccontare nel presente post, dichiarò… Read More “Fucilali, e non perdere tempo!” la morte degli attori Luisa Farida e Osvaldo Valenti

La fucilazioni di quattro agenti infiltrati dalla Repubblica Sociale Italiana

Il 30 aprile 1944 nella cava di pozzolana di Sant’Angelo in Formis (Caserta) con grande coraggio ed esemplare serenità affrontarono la morte, quattro giovani volontari della Repubblica Sociale Italiana. Erano un milanese, un romano, un napoletano, uno aquilano, vennero fucilati dagli inglesi dopo essere stati sorpresi in azione di spionaggio dietro le linee alleate. Questo… Read More La fucilazioni di quattro agenti infiltrati dalla Repubblica Sociale Italiana

28 aprile 1945, la strage partigiana di Rovetta nel bergamasco

“Io ho perso non solo la guerra, ma la mia città, la mia Dalmazia. Avevo giurato di vincere o di morire. Una guerra si può perdere, ma con onore, non servendo ed ossequiando il nemico. Noi non abbiamo tradito! Viva il Duce, viva l’Italia!”. Tenente Giuseppe Mazzoni  1^ Legione M d’Assalto “Tagliamento” della G.N.R. Siamo… Read More 28 aprile 1945, la strage partigiana di Rovetta nel bergamasco

Milano 26 aprile 1945, la Decima non si arrende, smobilita

Il 26 aprile 1945, all’indomani dell’insurrezione generale partigiana la città di Milano presentava un aspetto desolante, abbandonata dalle autorità civili e militari. Mussolini e il governo della Repubblica Sociale, infatti alle 20 della sera precedente avevano lasciato il capoluogo milanese con un convoglio militare, alle cui testa si era posto Alessandro Pavolini. Segretario del Partito… Read More Milano 26 aprile 1945, la Decima non si arrende, smobilita