16 settembre 1943, la strage alleata di Buccino nel salernitano

Siamo nelle prime fasi dell’Operation Avalanche, il nome in codice dello sbarco degli anglo-americani lungo il litorale salernitano, avvenuto pochi giorni prima e precisamente l’8 settembre in concomitanza con l’annuncio dell’armistizio fra Regno d’Italia e potenze alleate. Gli obiettivi degli Alleati sono quelli di prendere alle spalle i tedeschi che si ritiravano dalla Sicilia risalendo la Calabria; impadronirsi dell’Italia meridionale e dei suoi strategici aeroporti, innanzitutto quello di Foggia; raggiungere rapidamente Napoli e liberare Roma.

Gli Alleati si trovano ad affrontare una accanita resistenza dei tedeschi, ormai rimasti soli dopo lo sbando delle nostre forze armate a seguito dei fatti armistiziali e della fuga del Re e del Governo verso sud. Come era avvenuto a Gela in Sicilia, ad certo punto dell’operazione per gli Alleati era arrivata la paura di essere ributtati a mare. Sulle zone di sbarco i tedeschi avevano fatto convergere la 3ª e la 29ª Divisione Panzergrenadier – fino ad allora rispettivamente collocate nei pressi di Roma e in Calabria – che si andarono ad aggiungere alla 16ª Divisione Corazzata, che era situata proprio nel luogo dello sbarco.

Nel pomeriggio del 16 settembre nei pressi di Vallo della Lucania avvenne l’unione tra l’armata americana e quella inglese, in risalita dalla Calabria, e i tedeschi, essendosi resi conto della preponderanza delle forze alleate, decisero di ritirarsi verso Roma. Il tragico episodio della strage di Buccino, è direttamente collegato a questi eventi:

La strage alleata di Buccino

2 pensieri riguardo “16 settembre 1943, la strage alleata di Buccino nel salernitano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.