Pillole di Seconda Guerra Mondiale: 17 luglio

1941 – Fronte orientale. A meno di un mese dall’inizio dell’invasione dell’Unione Sovietca, nel corso di una riunione fra Adolf Hitler e Alfred Rosenberg viene decretata la costituzione del Reichskommissariat Ostland unita amministrativa che comprendeva i Paesi baltici e una parte della moderna Bielorussia.

1941 – Fronte orientale. Il generale Giovanni Messe assume il comando del CSIR (Corpo di Spedizione Italiano in Russia).

1941 – Fronte orientale. Nel settore centrale, i tedeschi stabiliscono una testa di ponte oltre il Dnepr, a est di Minsk. I romeni, nel settore meridionale, conquistano Chisinau capitale della Moldavia.

1942 – Africa settentrionale. L’intervento dell’Afrikakorps in aiuto delle divisioni italiane Trieste e Pavia nel settore della Cresta di Miteirya (a sud-ovest del perimetro di El Alamein) riesce a bloccare un contrattacco delle truppe inglesi.

1942 – Fronte orientale. Le truppe tedesche della 6. Armee del generale Friedrich Paulus raggiungono la grande ansa del fiume Don. E’ l’inizio di una delle battaglie decisive della seconda guerra mondiale, la battaglia di Stalingrado.

1943 – Battaglia di Sicilia. La 3ª divisione americana entra ad Agrigento.

1943 – Battaglia di Sicilia. Nel settore orientale, le truppe del XIII corpo inglese rafforzano la testa di ponte oltre il fiume Simeto, nella zona costiera.

1943 – Fronte orientale. Fallimento della prima offensiva sovietica sul fronte del Mius. Sul fiume che scorre in Ucraina e Russia e sfocia nel Mar d’Azov, le truppe della Wehrmacht avevano predisposto una serie di linee fortificate, note come Miusfront.

1944 – Campagna d’Italia. Il comando dell’8ª armata britannica decide di affrontare la linea Gotica con 2 corpi d’armata su due direttrici: Firenze-Firenzuola e Firenze-Bologna.

1944 – Di ritorno al suo Quartier Generale di La Roche-Guyon da una ispezione al I corpo Panzer SS, a sud di Caen, il feldmaresciallo Erwin Rommel rimane gravemente ferito alla testa, nei pressi di Vimoutiers, nel corso di un attacco aereo. Viene temporaneamente sostituito al comando dello Heeresgruppe B dal feldmaresciallo von Kluge, dal 3 luglio comandante supremo del fronte occidentale.

1945 – Inizia l’ultimo dei vertici tra le potenze vincitrici della guerra in Europa. Alla conclusione della Conferenza di Postdam, furono stabiliti i confini tra Polonia e Germania sulla linea Oder-Neisse e fu deciso che tutta la popolazione tedesca presente nei territori divenuti polacchi, in Cecoslovacchia e in Ungheria dovesse essere espulsa e assorbita in Germania. Verrà decisa anche la divisione di Germania e l’Austria in quattro zone di occupazione, ma non si raggiungerà l’accordo sull’ammontare dei risarcimenti. Fu pertanto deciso che all’interno della propria zona di occupazione ogni potenza avrebbe gestito entità e tipologia di risarcimento in modo autonomo. Nel corso della Conferenza il Presidente statunitense Harry S. Truman lanciò un ultimatum al Giappone, dicendo che se non si fosse arreso avrebbe subito un’“immediata e completa distruzione”.

Fonte: Salmaggi e Pallavisini – 2194 giorni di guerra. Cronologia 2^ Guerra Mondiale e Wikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.