9 febbraio 1941, la Royal Navy bombarda Genova

La mattina del 9 febbraio 1941, la Royal Navy la marina da guerra di Sua Maestà britannica, iniziava l’operazione Grog, il bombardamento navale della città Genova, avendo come obiettivi primari i cantieri Ansaldo e le installazioni industriali. Sarà il secondo e ultimo attacco via mare che subì capoluogo ligure, il primo era avvenuto pochi giorni dopo l’entrata in guerra del Regno d’Italia, precisamente il 14 giugno 1940, quando a colpire la città ligure fu la Marine Nationale francese, seguiranno una lunga e dolorosa serie di attacchi portati dal cielo, ma questa è un altra storia.

Tornando all’oggetto del nostro post odierno, il fine principale dell’azione britannica era soprattutto politico e solo in seconda battuta militare, nonostante Genova fosse un bersaglio molto importante per vari aspetti. Per conoscere perché il governo britannico attribuiva all’operazione Grog una grande importanza e come si concluse la stessa, cliccate sul link sottostante:

9 febbraio 1941, “operazione Grog” la Royal Navy bombarda Genova

Il proiettile da 381 dentro la Cattedrale di Genova
«Questa bomba lanciata dalla flotta inglese pur sfondando le pareti di questa insigne cattedrale, qui cadeva inesplosa il 9 febbraio 1941.
A riconoscenza perenne Genova – città di Maria – volle incisa in pietra la memoria di tanta grazia.»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.