Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Capitano GIORGIO GRAFFER – Delvinaki (fronte greco), 28 novembre 1940

Nome e CognomeGiorgio Graffer
Luogo e data di nascitaTrento, 14 maggio 1912
Forza ArmataRegia Aeronautica
SpecialitàCaccia terrestre
Squadra e stormo53º Stormo Caccia Terrestre su Fiat C.R. 42 Falcio
Reparto150º Gruppo
Unità365ª Squadriglia
GradoCapitano pilota comandante della 365ª Squadriglia
Anni di servizio1927-1941
Guerre e campagneSeconda Guerra Mondiale (Battaglia delle Alpi occidentali)
Seconda Guerra Mondiale (Campagna di Grecia)
Luogo e data del conferimentoDelvinaki (fronte greco), 28 novembre 1940
Luogo e data della morte Delvinaki (fronte greco), 28 novembre 1940
Causa della morteCaduto in combattimento
Motivazione della Medaglia d’Oro«Capitano pilota, cacciatore audacissimo, comandante di squadriglia, distintosi già in precedenti azioni di guerra, partiva volontariamente in volo, in piena notte, in caccia di velivoli nemici che stavano bombardando una nostra importante città. Avvistato un apparecchio lo attaccava decisamente, persistendo nella lotta fino a che, con il proprio apparecchio danneggiato e le armi inutilizzate dal fuoco avversario, deciso a vincere ad ogni costo, faceva della sua macchina e del suo corpo l’arma suprema per distruggere il nemico con l’urto. Con disperata volontà fallito il primo tentativo ritentava la prova e mentre il suo apparecchio precipitava al suolo, trovava nel paracadute la salvezza che aveva superbamente disdegnato durante la lotta. Successivamente nei cieli di Albania, in aspra lotta con nemici superiori, precipitava in combattimento alla testa della formazione che da lui guidata aveva abbattuti già tre velivoli nemici. Leggendario esempio di virtù guerriere. Cielo di Albania, 28 novembre 1940.»
Altre decorazioni e riconoscimentiMedaglia di bronzo al valor militare
«Pilota da caccia abile e valoroso, partecipava ad aspri combattimenti su munite e lontane basi nemiche concorrendo efficacemente alla distruzione di numerosi velivoli. Cielo di Fayence e Cannet des Maures, 13-15 giugno 1940
— Regio Decreto 16 ottobre 1940

A lui è ora intitolato il 50º Stormo dell’Aeronautica Militare Italiana.
Graffer è stato anche uno dei migliori alpinisti del suo periodo, a lui è intitolata la Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Giorgio Graffer della SAT una delle principali scuole di alpinismo del CAI, e l’omonimo Rifugio nel Gruppo del Brenta.
All’aeroporto “Gianni Caproni”di Trento-Mattarello è stata posta una lapide a memoria delle MOVM trentine Martino Aichner, Giorgio Graffer, Ezio Maccani, e Vittorio Suster
Luogo di sepolturaInformazione non reperita
Dati tratti da: Testo delle motivazioni di concessione delle Medaglie d’oro al valor Militatare edito da Uffico Storico dell’Aeronautica Militare (Roma 1969)

2 pensieri riguardo “Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Capitano GIORGIO GRAFFER – Delvinaki (fronte greco), 28 novembre 1940

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.