Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Tenente di Vascello GIOVANNI BARBINI – Basso Adriatico, 12 novembre 1940

Nome e CognomeGiovanni Barbini
Luogo e data di nascitaMurano (Venezia), 25 giugno 1901
Forza ArmataRegia Marina
Corpo o specialità
Unità
GradoTenente di Vascello di complemento
Anni di servizio1922 – 1961
Guerre o campagneSeconda Guerra Mondiale (Guerra nel Mediterraneo)
Luogo e data del conferimentoBasso Adriatico, 12 novembre 1940
Luogo e data di morte Rosignano Marittimo (Livorno) , 26 settembre 1998
Motivazione della Medaglia d’Oro«Comandante di torpediniera in servizio di scorta ad un convoglio, avvistate nottetempo soverchianti forze navali nemiche, si lanciava all’attacco con immediata decisione ed audace manovra. Fatto segno ad intenso fuoco nemico, si portava a distanza utile di lancio, che non poteva eseguire per le avarie al materiale prodotte dal tiro avversario; reagiva allora in modo deciso con le artiglierie attirando su di sé l’offesa nemica per dare modo ai piroscafi del convoglio di porsi in salvo. Dopo aver messo in atto ogni mezzo a sua disposizione per infliggere al nemico il massimo danno, e quando ogni azione offensiva era resa impossibile dalle condizioni di galleggiabilità della torpediniera oramai compromessa e dalla menomata efficienza delle artiglierie, manovrava per condurre l’inseguitore lontano dal campo di azione e verso i nostri campi minati. Ferito ad una gamba fin dall’inizio del combattimento, e pur perdendo sangue in abbondanza, si faceva prestare i primi soccorsi sommari solo ad azione ultimata, continuando a tenere il comando della sua unità fino all’ormeggio in rada nazionale. Magnifico esempio di coraggio sereno, di sprezzo del pericolo e di audacia senza pari.»
— Basso Adriatico, notte sul 12 novembre 1940
Altre decorazioni o riconoscimentiCavaliere dell’Ordine della corona d’Italia
Durante il periodo della Repubblica Sociale Italiana venne nominato podestà di Venezia, carica che mantenne fino ad aprile 1945.
Nel 2006 gli è stata intitolata una via a Cagliari.
Luogo di sepolturaInformazione non reperita
Dati tratti da: Le Medaglie d’Oro al Valor Militare – Volume Primo – 1929 -1941 – Roma 1965

Alla battaglia nel Canale d’Otranto che vide rifulgere il valore del Comandante Giovanni Fabrizi e dell’intero equipaggio della torpediniera Nicola Fabrizi, abbiamo dedicato un apposito post che vi invitiamo a rileggere seguendo il link sottostante:

Canale d’Otranto 12 novembre 1940, l’eroica resistenza della torpediniera Fabrizi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.