Operazione Torch, 8 novembre 1942 gli americani sbarcano in Algeria e Marocco

Già dalla fine del 1941 e con maggiore insistenza nel corso del 1942, l’Unione Sovietica chiedeva l’apertura di un secondo fronte per allentare la pressione delle forze dell’Asse sul suo territorio. Stalin invocava uno sbarco direttamente sul suolo europeo, ma gli alleati occidentali non si sentivano pronti per attaccare direttamente la Festung Europe, la “fortezza Europa”. Venne così progettato lo sbarco in Marocco e Algeria territori sotto controllo della Francia di Vicky del Maresciallo Petain, formalmente alleata con le potenze dell’Asse.

L’operazione Torch che prevedeva tre sbarchi, uno a Casablanca, in Marocco, denominato operazione Villain; uno ad Algeri, denominato operazione Terminal e l’ultimo a Orano, in Algeria, denominato operazione Reservist comincio’ alle primissime ore dell’8 novembre 1942, quando una immensa flotta alleata si presentò sulle coste del nord Africa francese sbarcando forti contingenti di truppe sulle coste dell’Africa nord occidentale.

8 novembre 1942, gli americani sbarcano in nord Africa

Un pensiero riguardo “Operazione Torch, 8 novembre 1942 gli americani sbarcano in Algeria e Marocco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.