23 ottobre 1915, il sacrificio di Filippo Corridoni “l’arcangelo sindacalista”

Il 23 ottobre 1915, moriva nei durissimi combattimenti nella zona nota come trincea delle frasche, durante la terza battaglia dell’Isonzo, l'”arcangelo sindacalista” Filippo Corridoni, grande figura di sindacalista prima e militare dopo. Alla sua memoria venne concessa la medaglia d’Argento al Valor militare, tramutata per volere di Mussolini in persona in Medaglia d’Oro;

«Soldato volontario e patriota instancabile, col braccio e la parola tutto se stesso diede alla Patria con entusiasmo indomabile. Fervente interventista per la grande guerra, anelante alla vittoria, seppe diffondere la sua tenace fede fra tutti i compagni, sempre di esempio per coraggio e valore. In testa alla propria compagnia, al canto di inni patriottici, muoveva fra i primi e con sereno ardimento all’attacco di difficilissima posizione e tra i primi l’occupava. Ritto, con suprema audacia sulla conquistata trincea, al grido di “Vittoria! Viva l’Italia!” incitava i compagni che lo seguivano a raggiungere la meta, finché cadeva fulminato da piombo nemico.»
— Trincea delle Frasche (Carso), 23 ottobre 1915.

Mussolini nel 1931 decreterà anche che il comune di Pausula in provincia di Macerata, dove Filippo Corridoni era nato il 19 agosto 1917, venisse rinominato Corridonia proprio in suo onore. Questa è la sua storia:

«Morirò in una buca, contro una roccia o nella corsa di un assalto ma, se potrò, cadrò con la fronte verso il nemico, come per andare più avanti ancora!.»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.