Corfù 10 ottobre 1943, il dramma della motonave Mario Roselli

La motonave Mario Roselli, nave da carico con una stazza lorda di 6.835 tsl varata il 25 aprile del 1941, dai Cantieri Riuniti dell’Adriatico di Monfalcone (GO) venne come molte altre unità mercantili requisita dalla Regia Marina durante il secondo conflitto mondiale e incorporata nel suo naviglio ausiliario di guerra. La prima missione fu il rifornimento delle truppe italiane di stanza in Libia, sulla tratta Brindisi-Bengasi-Brindisi, con prima partenza da Brindisi il 16 maggio 1942.

Il 9 settembre 1943, il giorno dopo la proclamazione dell’armistizio fra il Regno d’Italia e le potenze alleate, la nave divenne preda bellica della Kriegsmarine, la marina militare germanica, che la incorporò come naviglio ausiliario di guerra. Il 20 settembre l’unità venne utilizzata per un trasporto di prigionieri italiani a Venezia e il 9 ottobre la Roselli, nell’ambito di questa missione la Roselli raggiungeva la rada di Corfù per imbarcare circa 5.500 militari italiani, che nei giorni precedenti avevano duramente combattuto contro i tedeschi.

A operazione quasi conclusa, alle 7,45 del 10 ottobre 1943 vennero avvistati bombardieri …

10 ottobre 1943, l’affondamento della motonave Roselli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.