Albania 25 settembre 1943, la tragedia del piroscafo Dubac

Il Dubac, sovraccarico di militari stipati in coperta, tosto immobilizzato, crivellato di mitraglia e inesorabilmente bombardato dal terrificante carosello aereo, più non governa e sbanda sulla fiancata di destra. Centinaia di soldati trovano la morte, sono orrendamente feriti, dispersi in mare periscono per annegamento. Con paurosa inclinazione il relitto, col suo carico dolorante, raggiunge Capo d’Otranto e si incaglia sulle scogliere. Lo visiterò qualche giorno più tardi, rendendomi conto con maggiore esattezza dell’immane sinistro.

dal memoriale del sottotenente Medico Alessandro Minozzi del 49° ospedale da campo della divisione “Perugia”. 

Nella notte tra il 24 e il 25 settembre 1943, nell’ambito dei tragici fatti seguiti all’armistizio si consumò la tragedia del piroscafo Dubac una vecchia unità d’inizio secolo che,  in convoglio con altre navi partite da Brindisi,  scortato dalla Corvetta Sibilla e dalla torpediniera Sirio aveva appena imbarcato nel porto albanese  di Santi Quaranta, centinaia di nostri soldati, in gran parte appartenenti alla divisione Perugia. Per approfondire l’argomento e conoscere la storia della gloriosa “Perugia” che decise di resistere in armi alle truppe tedesche, cliccate sul link sottostante:

La tragedia del piroscafo Dubac

Un pensiero riguardo “Albania 25 settembre 1943, la tragedia del piroscafo Dubac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.