23 agosto 1917, la morte del più anziano combattente italiano decorato di Medaglia D’oro

Il 23 agosto del 1917, moriva sull’Hermada  conosciuto anche monte Ermada, modesta collina del Carso posta a cesura della provincia di Trieste, il più anziano fra i combattenti insigniti della massima onorificenza militare italiana. La motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare conferita il 22 novembre dello stesso anno, sintetizza la straordinaria figura dell’artigliere Giulio Blum. 

«Soldato volontario di guerra a 62 anni, in breve raggiunse per la costante devozione al dovere, per l’inestinguibile entusiasmo, per la prova di valore offerta e per il sangue due volte eroicamente versato, il grado di tenente. Fremente per patriottismo, del più alto spirito guerriero, chiese ed ottenne di partecipare all’assalto con i fanti di una brigata. Postosi alla testa di un forte gruppo di valorosissimi da lui nobilmente arringati e che lo avevano con entusiasmo acclamato degno di guidarli alla contrastata vittoria, egli li precedette con la bandiera in pugno, incitatore magnifico ed eroico. Cadde colpito a morte, al grido di “Savoia !”.»

— Pendici settentrionali dell’Hermada, 23 agosto 1917.

Chi volesse approfondire la sua storia può farlo leggendo il post a lui dedicato dal nostro blog:

23 agosto 1917, la morte di Giulio Blum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.