12 agosto 1944, il sacrificio estremo dei tre Carabinieri di Fiesole

L’ 11 agosto 1944 le truppe germaniche abbandonarono Firenze senza combattere, per raggiungere una linea difensiva poco fuori dalla città e precisamente nella zona del Mugnone. Mentre in città si consumava il duro scontro fra le truppe partigiane discese dalle montagne per prendere il controllo della stessa e circa 300 giovanissimi, noti come “franchi tiratori fiorentini” che per circa un mese contesero isolato per isolato, casa per casa l’avanzata di partigiani e americani, nella zona collinare della città si consumava la tragedia di tre carabinieri

Il 12 agosto 1944, tre valorosi militi dell’Arma, a quei giorni inquadrati nella Guardia Nazionale Repubblicana, della piccola stazione di Fiesole si presentarono al locale comando tedesco per costituirsi, consci di quello che li aspettava. Potete leggere l’articolo completo dedicato dal nostro blog ai “martiri della Fiesole” seguendo il link sotto riportato:

I carabinieri martiri di Fiesole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.