Gorizia 8 agosto 1916, il sottotenente Aurelio Baruzzi, un mito eterno

«Comandante di un reparto di bombardieri a mano, si slanciava per primo in un camminamento austriaco, catturandovi uomini e materiali. Due giorni dopo, accompagnato da soli quattro uomini, irrompeva in un sottopassaggio della ferrovia apprestato a difesa, contro il quale si erano spuntati gli attacchi dei due giorni precedenti, intimando audacemente la resa a ben duecento uomini, che venivano catturati unitamente a due cannoni e ricco bottino di armi e materiale. Più tardi partecipava al passaggio a guado dell’Isonzo, si spingeva in Gorizia e nella stazione innalzava la prima bandiera italiana.»

— Gorizia, 6-8 agosto 1916.

Il 4 settembre 1916, motu proprio, il re Vittorio Emanuele III concedeva al sottotenente Aurelio Baruzzi la medaglia d’oro al valor militare, come si legge nella bellissima motivazione, per aver issato per primo il tricolore su Gorizia, sia per le eclatanti imprese, compiute del giovane e valoroso ufficiale e da un pugno di uomini sempre nella città friulana dei giorni precedenti. Per l’occasione venne organizzata una cerimonia in grande stile e la decorazione gli fu consegnata personalmente dal Duca d’Aosta, il Duca Invitto comandante della 3ª Armata davanti alle rappresentanze schierate di tutti i Reggimenti, mentre alcuni aerei sorvolavano la spianata lanciando fiori.

Nell’ottobre successivo Baruzzi fu promosso tenente e inserito nei ruoli del servizio permanente per merito di guerra. Nel 1917 entrò nei Reparti d’assalto del Reggimento, partecipando a varie azioni, nella zona dell’Altopiano di Asiago e del Montello e nell’ottobre di quell’anno venne promosso capitano. Ricordiamo che il 29 luglio di quell’anno Re Vittorio Emanuele III aveva autorizzato la formazione dei reparti degli Arditi. Chi volesse può leggere il nostro post dedicato alla fondazione dei nostri reparti d’assalto al seguente link:

29 luglio 1917, nascono gli Arditi

Chi volesse approfondire la vita e le imprese del sottotenente Baruzzi può farlo leggendo il post che noi di Italiani in Guerra gli abbiamo dedicato nel 2019, seguendo il link sottostante:

Gorizia 8 agosto 1916, Medaglia d’Oro al sottotenente Aurelio Baruzzi

Un pensiero riguardo “Gorizia 8 agosto 1916, il sottotenente Aurelio Baruzzi, un mito eterno

  1. E’ un mio concittadino troppo poco conosciuto. C’è anche un suo libro che narra le sue imprese. Parti soldato semplice morì con i gradi di Generale. Uomini di altri tempi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.