10 luglio 1941, gli italiani sul fronte russo

All’alba del 22 giugno 1941, la Germania dava inizio all’attacco al nemico giurato, l’Unione Sovietica. La più poderosa forza di invasione che si fosse mai vista nella storia dell’umanità, scatenava una potentissima offensiva su tre direttrici, lungo tutto il fronte orientale dalla Finlandia alla Romania. Era l’inizio dell’operazione Barbarossa con cui il Terzo Reich cercava di conquistare tutta la Russia europea con le sue immense riserve minerarie, di idrocarburi e di cereali.

Alla crociata contro il bolscevismo parteciparono tutte le nazioni che avevano aderito al patto Tripartito affrettandosi a dichiarare a loro volta guerra all’U.R.S.S. Fra di esse anche l’Italia di Mussolini, che già all’indomani dell’inizio delle operazioni si affrettò a proporre ad Hitler l’invio sul fronte dell’est di un corpo di spedizione italiano. Questo sia per motivi di prestigio internazionale, ma soprattutto per controbilancia l’aiuto che la Germania aveva dato alle nostre forze armate in Africa e nei Balcani. Probabilmente Hitler preferiva che lo sforzo bellico, italiano fosse rivolto sul difficile fronte nord africano ma finì per accettare e il 30 giugno rispose a Mussolini:

“Accetto con gratitudine la vostra offerta generosa, Duce, di inviare un Corpo italiano ed aerei da caccia italiani sul fronte orientale”.

Il 10 luglio 1941, il Corpo di Spedizione Italiano in Russia, abbreviato in C.S.I.R. destinato ad unirsi al Gruppo di Armate Sud nell’Ucraina meridionale e posto agli ordini del Generale Francesco Zingales iniziava il trasferimento dei suoi 62 mila uomini (2.900 ufficiali e 58.800 uomini di truppa), con circa 5.500 automezzi, 220 pezzi di artiglieria, 92 cannoni anticarro da 47/32, 51 aerei da caccia, 22 aerei da ricognizione e 10 aerei da trasporto S81.

Chi volesse approfondire l’argomento può leggere il nostro post seguendo il link sottostante:

10 luglio 1941, il C.S.I.R. inizia il trasferimento verso il fronte russo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.