I bollettini di guerra del 8 marzo 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post, i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 274

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 8 marzo 1941:

Sul fronte greco, la nostra aviazione ha bombardato, spezzonato e mitragliato accampamenti, concentramenti di truppe e apprestamenti difensivi del nemico.

Nell’Africa settentrionale, il nemico ha nuo­vamente attaccato Giarabub. E’ stato arrestato e respinto. Nostri aerei hanno efficacemente bombardato il porto di Bengasi, una base aerea ed una colonna di automezzi nemici.

Nell’Africa orientale, incur­sioni aeree avversarie su alcune località dell’Eritrea, senza danni. Velivoli da caccia del Corpo Aereo Tedesco in volo su Malta hanno abbattuto in combattimento un Hurricane ed un Blenheim ed han­no mitragliato da bassa quota un idrovolante Sunderland, incendian­dolo. Una nave da guerra di medio tonnellaggio, per cause impre­cisate, è affondata nel Mediterraneo. Gran parte dell’equipaggio è stata salvata.

  • Bollettino n. 645

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 marzo 1942:

Attività di nuclei esploranti nel Sahara libico.

Grossi concentramenti di mezzi meccanizzati nemici sono stati at­taccati a volo radente, a sud di Ain el Gazala, da importanti forma­zioni della nostra aviazione. Gran numero di veicoli risulta dan­neggiato o distrutto.

Forze aeree italo – germaniche hanno anche bombardato le attrezza­ture belliche di Tobruk nel cui porto una petroliera è stata colpita e incendiata.

Malgrado la violenta reazione contraerea tutti gli apparecchi hanno fatto ritorno. In duello aereo un Gloster è stato abbattuto. Vivaci azioni sono state condotte contro l’isola di Malta dove im­portanti obiettivi hanno subito notevoli distruzioni.

  • Bollettino n. 1.017

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 8 marzo 1943:

In Tunisia l’aviazione ha svolto intensa attività.

Nostri cacciatori abbattevano in aspri duelli 12 aerei nemici; di questi, 11 precipitavano ad opera di una formazione del 16° gruppo comandata dal capitano Giovanni Pagliari da Parma.

Altri 9 apparecchi sono stati distrutto dalla caccia germanica. Aerei tedeschi hanno bombardato il porto di Tripoli, colpendo 2 mer­cantili con bombe di grosso calibro.

Durante la giornata un nostro velivolo é andato perduto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.