I bollettini di guerra del 7 marzo 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post, i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 273

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 marzo 1941:

Sul fronte greco, nulla di importante da segnalare.

Nell’Africa settentrionale, nostri aerei hanno bombardato una base aerea nemica. Velivoli del Corpo Aereo Tedesco hanno attaccato colonne in marcia e concentramenti di truppe. Venti automezzi sono stati distrutti e molti altri gravemente danneggiati. Sono stati inoltre bombardati baraccamenti ed attendamenti nei pressi di Derna, pro­vocando incendi. Altri velivoli germanici hanno bombardato obiet­tivi militari di La Valletta (Malta).

Nel Mediterraneo orientale, no­stre formazioni aeree hanno attaccato navi nemiche in convoglio fortemente scortato, colpendo un incrociatore, un cacciatorpediniere e tre piroscafi.

Nell’Africa orientale è stato respinto un attacco ne­mico presso Kurmuk, nell’alto Sudan. Nel combattimento presso Cheren, segnalato nel bollettino di ieri, sono state inflitte al nemico notevoli perdite.

  • Bollettino n. 644

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 marzo 1942:

In Cirenaica limitata attività operativa, sia terrestre che aerea, a causa del maltempo.

Una incursione di velivoli inglesi a Tripoli non ha causato vittime o danni.

L’aviazione italo – germanica ha portato la sua offesa su Malta attac­candone gli aeroporti; sulla base navale di La Valletta sono state sganciate bombe del massimo calibro che hanno danneggiato som­mergibili ivi in sosta; nell’isola di Manoel, pure efficacemente bom­bardata, si é sviluppato un vasto incendio visibile a grande distanza.

  • Bollettino n. 1.016

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 7 marzo 1943:

Nel settore meridionale tunisino si sono svolte nella giornata di ieri azioni di carattere locale.

L’aviazione ha validamente concorso, bombardando concentramenti di carri armati, postazioni di artiglierie e colonne di automezzi. Nel corso di combattimenti aerei 5 Spitfire sono stati abbattuti e nu­merosi velivoli venivano distrutti al suolo in un aeroporto avversario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.