I bollettini di guerra del 4 marzo 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post, i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 270

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 marzo 1941:

Sul fronte greco, formazioni di bombardieri hanno efficacemente bombardato basi ed apprestamenti difensivi. In combattimenti aerei sono stati abbattuti tre velivoli nemici. Due nostri velivoli non sono rientrati.

Nell’Africa settentrionale, un reparto germanico si è scontrato con formazioni corazzate nemiche mettendole in fuga e catturando pri­gionieri e materiali. Il nemico ha nuovamente attaccato in forze Gia­rabub, intimando la resa. Il nostro presidio ha risposto col fuoco delle sue artiglierie.

Nell’Africa orientale, le nostre truppe hanno respinto un attacco nemico nella zona ad ovest di Gondar. Azioni di pattuglie e artiglierie negli altri settori.

  • Bollettino n. 641

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 marzo 1942:

Elementi motorizzati avversari spintisi nel sud libico sono stati pron­tamente contrattaccati e costretti a ripiegare con perdite da nostri reparti sahariani. L’aviazione, decisamente intervenuta, nonostante le sfavorevoli condizioni atmosferiche, ha inseguito e disperso i nu­clei nemici.

Azioni distruttive di formazioni italo – germaniche si sono susseguite nella zona di Tobruk; tre Curtiss sono stati abbattuti in combatti­mento; un quarto dalla difesa contraerea di un nostro caposaldo sahariano.

Malta è stata a più riprese attaccata; nel porto di La Valletta appa­recchi tedeschi hanno colpito un incrociatore dal quale si sono levate alte fiamme.

Velivoli britannici hanno bombardato Bengasi: non sono segnalati danni importanti; tre indigeni risultano feriti.

Nell’incursione su Palermo, citata nel bollettino di ieri, il numero dei morti fra la popolazione civile si è elevato a sei e quello dei feriti a novantotto quasi tutti leggeri.

Nostri sommergibili operanti lungo le coste degli Stati Uniti d’Ame­rica hanno affondato naviglio nemico per complessive 27 mila 224 tonnellate.

  • Bollettino n. 1.013

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 4 marzo 1943:

Le opposte aviazioni sono state molto attive nel cielo tunisino.

Due pattuglie di nostri cacciatori, attaccate audacemente due forti formazioni avversarie, abbattevano 3 Curtiss, un quarto, danneggiato, atterrava nelle nostre linee. Altri 11 velivoli venivano distrutti dalla caccia germanica ed uno dalle batterie contraeree.

Dal 26 febbraio al 3 marzo, le truppe dell’Asse hanno complessiva­mente preso 2.110 prigionieri ed hanno distrutto o catturato 18 car­ri armati, 50 automezzi blindati, 36 cannoni.

Nel pomeriggio di ieri quadrimotori nemici lanciavano bombe su Messina. Alcuni feriti.

Nel cielo di Pozzallo caccia britannici si sono scontrati con cacciatori germanici: 2 Spitfire venivano abbattuti e cadevano uno presso San Pieri (Sciali) e il secondo in mare a sud di Pozzallo. Un pilota è stato catturato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.