I bollettini di guerra del 25 febbraio 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post, i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 263

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 25 febbraio 1941:

Sul fronte greco, normale attività operativa. Le condizioni atmosfe­riche proibitive hanno limitato l’attività della nostra aviazione. I tre bombardieri segnalati mancanti nel bollettino di ieri sono rientrati. Nell’Africa settentrionale, consueta attività di nostre colonne celeri e di aviazione. A Giarabub continua la pressione nemica. Forma­zioni del Corpo Aereo Tedesco hanno attaccato un convoglio nemico in navigazione nel Mediterraneo, affondando una nave di 3 – 4.000 tonnellate e colpendone altra di 15.000 tonnellate, carica di truppe. Aerei nemici hanno effettuato un’incursione su Tripoli, causando qualche ferito; danni materiali non rilevanti.

Nell’Africa orientale, il nemico è riuscito, dopo una accanita battaglia durata più giorni nel basso Giuba, a forzare il fiume in alcuni punti e a penetrare sulla sponda sinistra. Negli altri settori, azioni di carattere locale.

  • Bollettino n. 634

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 25 febbraio 1942:

Un gruppo esplorante nemico ha attaccato un nostro caposaldo a oriente di Mechili; dopo breve combattimento è stato respinto e costretto a ripiegare.

Violente tempeste di sabbia hanno ostacolato in Cirenaica l’attività delle opposte forze aeree: quattro velivoli avversari sono stati ab­battuti dalla caccia germanica.

Sono proseguite le azioni diurne e notturne dell’aviazione contro l’isola di Malta: importanti obiettivi risultano colpiti e alcuni aerei distrutti al suolo.

  • Bollettino n. 1.006

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 25 febbraio 1943:

In Tunisia azioni a carattere locale; la caccia germanica ha abbat­tuto in duelli aerei 6 apparecchi avversari.

Nostre formazioni aeree hanno attaccato le attrezzature portuali e navi alla fonda a Philippeville.
A Kairouan e Gabès si sono avuti 12 morti ed una trentina di feriti tra la popolazione araba per attacco aereo nemico.

I depositi di petrolio di Tripoli di Siria e l’aeroporto di Laodicea (Siria) sono stati efficacemente bombardati dalla nostra aviazione. Questa notte velivoli nemici hanno lanciato bombe su Napoli causan­do danni non gravi ad edifici civili; segnalati alcuni feriti nella po­polazione.

Azioni isolate di mitragliamento nelle province di Catanzaro, Mes­sina e Trapani: lievissimi danni, due morti e tre feriti.

Nel Canale di Sicilia un nostro idrosoccorso ha tratto in salvo 7 componenti l’equipaggio di un quadrimotore americano colpito du­rante l’incursione del giorno 23 su Messina.

Dalle missioni belliche dei giorni scorsi tre nostri velivoli non hanno fatto ritorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.