Agedabia 7 febbraio 1941, l’eroica morte del generale GiuseppeTellera

Il 7 febbraio 1941, poche ore dopo la conclusione dell’operazione Compass, la grande offensiva lanciata dalle truppe britanniche nel dicembre precedente in quella che passò alla storia come battaglia di Beda Fomm, trovava la morte il militare italiano più alto in grado caduto in combattimento nel corso della seconda guerra mondiale. Si trattava del comandante della grande unità nazionale generale di corpo d’armata Giuseppe Tellera e quella battaglia  portò alla distruzione della X armata italiana e alla perdita dell’intera Cirenaica.

Il valoroso ufficiale aveva provato fino all’ultimo alla testa degli ultimi carri M13 a fermare l’avanzata britannica, rimanendo gravemente ferito nel corso degli ultimi combattimenti del 6 febbraio. Trasportato a Bengasi, morì il giorno seguente e seppellito nella stessa città. Gli inglesi gli tributarono un funerale “with full military honors” e alla sua memoria venne conferita la Medaglia d’Oro al Valor Militare con la seguente motivazione:

«Capo di Stato Maggiore del Comando Superiore Forze Armate Africa Settentrionale, fu organizzatore fattivo e previdente, specie nel periodo che condusse le nostre armi alla vittoria di Sidi El Barrani. Assunto, in una situazione particolarmente critica il comando di un’armata, conservava durante il forzato ripiegamento del Gebel Cirenaico, la calma più serena, dando luminose prove di alta capacità di comando e di eminente valore personale. Nella battaglia del Sud Bengasino, quando il nemico aveva già reso impossibile la ritirata delle nostre truppe su Agedabia, arrestava, in due giorni di asprissima lotta, l’irruenza dell’avversario e gli infliggeva gravissime perdite, obbligandolo a desistere dalla sua spinta nella Sirtica. Riunite le truppe superstiti in estrema difesa in una località particolarmente importante, tentava ripetutamente, con grave rischio personale, di raccogliere gli ultimi mezzi per aprirsi un varco e rompere l’accerchiamento nemico. In tale supremo eroico tentativo cadeva gloriosamente sul campo, degnamente, suggellando una vita d’intera dedizione alla Patria.»
— Sidi El Barrani – Africa Settentrionale settembre 1940 – Agedabia 6 febbraio 1941

Potete leggere l’articolo completo cliccando sul link sottostante:

L’eroica morte del generale Tellera

Un pensiero riguardo “Agedabia 7 febbraio 1941, l’eroica morte del generale GiuseppeTellera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.