I bollettini di guerra del 3 febbraio 1941-42-43

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, giorno in cui venne emesso il n° 1, fino al tragico 8 settembre 1943, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F.. il Partito Nazionale Fascista, le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post, tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 241

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 3 febbraio 1941:

Sul fronte greco, attività di nostre pattuglie e azioni delle opposte artiglierie. Nostri aerei hanno spezzonato concentramenti di truppe.

In Africa settentrionale, nostri reparti aerei hanno bombardato con successo colonne di mezzi meccanizzati britannici

In Africa orien­tale, sono continuati ieri accaniti combattimenti nelle zone di Agor­dàt e di Barentù. La nostra aviazione ha continuato con mirabile spirito a prodigarsi. Aerei nemici, provenienti da ovest, hanno sor­volato la Sardegna, lanciando bombe e due siluri, senza alcun ef­fetto, contro la diga del Tirso: altre bombe sono state lanciate in aperta campagna senza causare né vittime nè danni. Un apparecchio nemico, colpito dalle batterie contraeree, è precipitato; l’equipaggio è stato fatto

  • Bollettino n. 612

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 3 febbraio 1942:

Reparti motocorazzati italo – tedeschi avanzano, nonostante resistenze avversarie, ad oriente di Cirene.

Formazioni aeree sono intervenute nella battaglia, bombardando ef­ficacemente basi logistiche e depositi di materiali del nemico, mi­tragliando e incendiando automezzi e velivoli al suolo.

Le sfavorevoli condizioni atmosferiche non hanno rallentato l’offen­siva dell’aviazione germanica contro l’isola di Malta dove aerodromi e attrezzature portuali sono stati obiettivi di ripetuti attacchi.

Aeroplani inglesi hanno compiuto, la notte scorsa, incursioni su Na­poli e Palermo lanciando alcune bombe e spezzoni; sono segnalati danni trascurabili, nessuna vittima a Napoli, tre feriti a Palermo.

  • Bollettino n. 984

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 3 febbraio 1943:

Nel settore della Tripolitania occidentale attività di pattuglie esplo­ranti. In Tunisia il nemico ha continuato i suoi attacchi sostenuti da concentramenti di fuoco e da notevoli forze motocorazzate; le po­sizioni sono state saldamente tenute dalle truppe italiane e germaniche che hanno inflitto all’avversario gravi perdite, tra cui 18 car­ri armati.

In combattimento la caccia tedesca abbatteva 12 apparecchi, uno pre­cipitava ad opera della difesa contraerea, altri 8 venivano distrutti al’ suolo su di un aerodromo.

A tarda sera di ieri alcuni velivoli nemici sorvolavano Crotone, osta­colati dal preciso tiro delle batterie: nessuna vittima, qualche danno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.