Medaglie d’Oro della 2ª Guerra Mondiale – Sergente maggiore PIETRO MITTICA – Africa settentrionale, Gennaio 1941

Nome e CognomePietro Mittica
Luogo e data di nascitaPizzo (Catanzaro), 17 maggio 1915
Forza ArmataRegio Esercito
ArmaFanteria
Corpo o specialità
Reparto4º Reggimento Carrista
Unità
GradoSergente maggiore
Anni di servizio1933 – 1960
Guerre e campagnaPrima Guerra Mondiale
Riconquista della Libia
Guerra d’Abissinia
Seconda Guerra Mondiale (Africa settentrionale)
Luogo e data del conferimentoAfrica settentrionale, Gennaio 1941
Luogo e data della mortePordenone , 2003
Motivazione della Medaglia d’Oro«Volontario di guerra, partecipava con spiccato ardore bellico alle sanguinose operazioni del suo reggimento, distinguendosi tra gli eroici carristi per singolare coraggio, intelligenti audaci iniziative, esemplare spirito di sacrificio. impegnato con i resti del suo decimato reggimento nella difesa di un caposaldo attaccato da agguerrite preponderanti forze, si offriva, ripetutamente, benché soggetto a intensa reazione avversaria, per stabilire il collegamento con reparti che, circondati, opponevano disperata resistenza. Nella crisi, ridotta la difesa ai soli centri di fuoco del comando di reggimento, si poneva alla testa di pochi superstiti e, col suo valoroso esempio, alimentava l’impari cruenta lotta a colpi di bombe a mano che protraeva, indomito, con stoica fermezza, ergendosi poi, nella mischia, a difesa del suo colonnello, direttamente minacciato, facendogli scudo col proprio petto. Ferito gravemente in conseguenza del suo atto generoso da pallottola esplosiva che gli sfracellava una gamba, cadeva esausto a fianco del superiore salvo in virtù dell’eroico spirito di abnegazione consacrato dalle nobili espressioni rivolte a chi lo soccorreva: « Ho fatto semplicemente il mio dovere e rivolgo il mio pensiero alla nostra Bandiera ed alla Patria ». Chiaro esempio di salde virtù militari degno del tradizionale valore del soldato d’Italia.»
— Africa Settentrionale, gennaio 1941
Riconoscimenti e altre decorazioniCroce di Guerra al Valor Militare (Sidi el Barrani, 1940)
Promosso maresciallo ordinario per merito di guerra (Africa seenrionale, 1940)
Il 13 novembre 2004 la caserma di Pordenone sede del comando della 132ª Brigata Corazzata Ariete è stata intitolata a suo nome.
A lui è stata intitolata la base a Nasiriyya in Iraq, dove i soldati dell’Ariete sono stati impegnati nella missione umanitaria denominata “operazione Antica Babilonia”.
Luogo di sepolturaSconosciuto
Dati tratti da: Le Medaglie d’Oro al Valor Militare – Volume Primo – 1929 -1941 – Roma 1965

Per questa scheda abbiamo informazioni parzialmente incomplete, chi avesse notizie atte a completarla può comunicarle al nostro indirizzo mail. Grazie in anticipo per la collaborazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.