I bollettini di guerra del 6 dicembre 1940-41-42

Il Bollettino del Quartier Generale delle Forze armate venne diramato in Italia a partire dall’ 11 giugno 1940, per un totale di 1.201 comunicati. Esso, come venne indicato nelle disposizioni ufficiali, a partire dal 15 giugno 1940, sarà diramato alle ore 13 e conterrà tutto quanto concernente lo svolgimento delle operazioni sino alle ore 24 del giorno precedente.

Il 19 novembre 1940 venivano diramate con il Foglio di disposizioni n. 5 del P.N.F. le direttive riguardo al contegno da tenere durante l’ascolto del Bollettino di guerra, che prescriveva fra l’altro:

Nei pubblici ritrovi, allorchè viene trasmesso per radio il Bol­lettino di guerra, i fascisti presenti lo ascoltino in piedi. Il pubblico non tarderà a uniformarsi a questa esempio di compren­sione e di stile.

Noi abbiamo scelto di pubblicare gli stessi, raggruppando in un unico post tutti i bollettini emessi in quel giorno specifico, per tutti gli anni del conflitto mondiale.

  • Bollettino n. 182

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 6 dicembre 1940:

In Albania il nemico, impiegando forze tratte anche dalle altre fron­tiere, continua la sua pressione particolarmente alla nostra ala sini­stra. Le nostre truppe hanno contrattaccato. Nei combattimenti le truppe delle divisioni Arezzo e Venezia sono state superiori ad ogni elogio. La nostra aviazione ha attaccato con successo vie di comu­nicazione e concentramenti di truppe nemiche con azioni di bom­bardamento e di mitragliamento. Tutti i nostri velivoli sono rientrati.

Nell’Africa settentrionale, scontri di pattuglie nella zona a sud di Sidi el Barrani; il nemico è stato posto in fuga ed ha abbandonato armi e munizioni. L’aviazione nemica ha lanciato qualche bomba nella zona di Tobruk, causando due morti ed un ferito ed in quelle di Sollum e di Sidi el Barrani, senza causare vittime né danni.

  • Bollettino n. 552

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 6 dicembre 1941:

Nella Marmarica, sui fronti di Tobruk e di Sollum, nulla di notevole da segnalare. Lo sviluppo delle operazioni nel settore centrale ha portato ad una ripresa dei combattimenti tra gli opposti elementi avanzati nella zona di Bir el Gobi: le azioni proseguono.

L’attività dell’aviazione italo – germanica, benché sempre ostacolata dal maltempo, è stata caratterizzata da ripetuti interventi sul campo di battaglia delle unità da bombardamento e da violenti combatti­menti aerei sostenuti con successo dalla caccia di scorta: tredici ve­livoli nemici sono stati abbattuti in fiamme dalla nostra caccia e due da quella tedesca; numerosi altri apparecchi avversari sono stati effi­cacemente colpiti. Quattro apparecchi nostri e quattro germanici non sono rientrati.

Questa notte aerei britannici hanno bombardato Napoli. Si lamen­tano sette morti e una quarantina di feriti; sono stati causati danni notevoli ad edifici civili e diversi incendi domati prontamente. La caccia notturna ha abbattuto un velivolo incursore, che è caduto nei pressi di Ottaviano: dell’equipaggio, composto di sei uomini, quat­tro sono deceduti e due, feriti, catturati. Altri due aerei nemici, col­piti dalla difesa c. a., sono precipitati in mare: uno a nord di Baia, l’altro davanti a Capo Miseno.

 Bollettino n. 925

Il Quartier Generale delle Forze Armate comunica in data 5 dicembre 1942:

Pattuglie nemiche sono state respinte sul fronte cirenaico.

In Tunisia, nel duro combattimento di cui ha dato notizia il bollet­tino di ieri e che si è concluso con la conquista di un’importante località, sono stati fatti 400 prigionieri, distrutti o catturati 25 carri armati, 7 autoblindo, 41 cannoni, circa 300 automezzi e grandi quan­tità di munizioni.

Le opposte aviazioni hanno svolto attività notevole: nel corso di ri­petuti duelli la caccia germanica abbatteva 14 apparecchi. Dalle azio­ni degli ultimi due giorni non sono ritornati due nostri aeroplani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.