Nikolaevka 26 gennaio 1943, la battaglia che ha consegnato gli alpini alla Storia

Il 26 gennaio 1943, dopo circa 200 chilometri di ripiegamento a piedi, con pochi muli e slitte, con temperature oscillanti intorno ai meno 40 gradi, sempre aspramente contrastati dai reparti nemici e dai partigiani sovietici, una lunghissima colonna di circa 40.000 uomini quasi tutti disarmati e in parte congelati, giunse davanti al villaggio di Nikolaevka. SI trattava di tedeschi, ungheresi e soprattutto italiani.

In pratica le uniche truppe che ancora era organizzate ed avevano conservata le armi individuali e di reparto erano gli alpini italiani e principalmente la divisione Tridentina agli ordini del generale Giulio Reverberi. In quello sconosciuto villaggio, gli alpini entrarono nella Storia. Articolo completo cliccando sul link sottostante:

Nikolaevka 26 gennaio 1943, gli alpini sfondano l’accerchiamento sovietico

3 pensieri riguardo “Nikolaevka 26 gennaio 1943, la battaglia che ha consegnato gli alpini alla Storia

  1. […] Dopo sette giorni di combattimenti il comando tedesco respinse la richiesta del comando italiano di autorizzare un ripiegamento difensivo, e il 13 gennaio l’offensiva sovietica travolse anche le posizioni della 2ª Armata ungherese, investendo il giorno successivo il XXV Corpo d’armata tedesco. Il 15 cadde la città di Rossoch, sede del comando del Corpo d’armata alpino, e poco dopo iniziò la tragica ritirata degli alpini del generale Nasci, A costo di perdite umane e in materiali altissime gli alpini della la divisione Tridentina, riuscirono a rompere l’accerchiamento sovietico nella celebre battaglia di Nikolaewka del 26 gennaio 1943. […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.