Oslavia 28 novembre 1915, muore in prima linea il generale Ferruccio Trombi

Il 28 novembre del 1915, mentre si trovava a Quota 188 di Oslavia,  in mezzo alle sue truppe della Brigata Livorno, moriva il maggiore generale Ferruccio Trombi. Era notte piena e il valoroso ufficiale si era portato in prima linea con lo scopo di verificare il punto del fronte più minacciato dal nemico.  Così recita… Read More Oslavia 28 novembre 1915, muore in prima linea il generale Ferruccio Trombi

Fronte greco 26 novembre 1940, la morte del tenente dei bersaglieri Mario Musco

C’è scritto su quella lapide murata sul muro del Molo Borbonico di Ponza, murata sulla facciata di una casa addossata alla chiesa: Il 26 dicembre 1912 in questa casa nasceva Mario Musco Tenente dei Bersaglieri Medaglia d’Oro al V.M. Caduto il 26 novembre 1940 Alla memoria del valoroso Tenente di complemento del 5º Reggimento bersaglieri… Read More Fronte greco 26 novembre 1940, la morte del tenente dei bersaglieri Mario Musco

La morte del primo decorato nella dura battaglia del Monte Grappa

Il nostro post odierno è dedicato ad uno dei moltissimi valorosi difensori, caduti per la difesa del Monte Grappa. Alfredo di Cocco nacque a Popoli in provincia di Pescara il 1° giugno 1885, dopo aver concluso gli studi classici, frequenta la Regia Accademia Militare di Artiglieria di Torino. Dopo aver prestato servizio nell’ 8° reggimento da… Read More La morte del primo decorato nella dura battaglia del Monte Grappa

Lero 17 novembre 1943, l’eroica morte del capitano di fregata Vittorio Meneghini

Come abbiamo visto nei nostri post precedenti sull’isola di Lero, l’8 settembre 1943, il Maresciallo Badoglio annunciava alla Radio la richiesta di armistizio avanzata dal Regno d’Italia e accettata dalle potenze alleate. Da un momento all’altro i tedeschi con cui si era combattuto fino al giorno prima divennero nemici e come era facilmente prevedibile misero in… Read More Lero 17 novembre 1943, l’eroica morte del capitano di fregata Vittorio Meneghini

Bari, 13 novembre 2019 ventisette militari della R.S.I. massacrati dai partigiani titini e seppelliti come “ignoti”

Oggi 13 novembre 2019, sono stati tumulati al Sacrario dei caduti d’oltremare di Bari, con la scritta “ignoti” i poveri resti di 27 militari italiani, rinvenuti nel maggio scorso in una fossa comune in Croazia  e precisamente nel cimitero di Ossero, sull’isola di Lussino. In quei tragici giorni di fine aprile 1945, la zona era… Read More Bari, 13 novembre 2019 ventisette militari della R.S.I. massacrati dai partigiani titini e seppelliti come “ignoti”

Lero 12 novembre 1943, l’eroica morte del sottotenente Ferruccio Pizzigoni

Ferruccio Pizzigoni nacque a Milano il 7 maggio 1919, nel luglio del 1939 mentre frequentava la Facoltà di Ingegneria Industriale al Politecnico di Milano, si presentò volontario alle armi venendo ammesso alla frequenza del Corso Ufficiali di complemento alla Scuola d’Artiglieria di Bra. Dopo aver conseguito la nomina di Aspirante nel dicembre il giovane venne… Read More Lero 12 novembre 1943, l’eroica morte del sottotenente Ferruccio Pizzigoni

Canale d’Otranto 12 novembre 1940, l’eroica resistenza della torpediniera Fabrizi

Dal 28 ottobre 1940 era in atto l’attacco italiano alla Grecia e mentre le operazioni volgevano a sfavore delle nostre armi, la Marina italiana cercava di far giungere al fronte, seppur in maniera caotica quanti più uomini e materiali possibili, per cercare di ribaltare la situazione. Nella notte fra l’11 e il 12 novembre 1940… Read More Canale d’Otranto 12 novembre 1940, l’eroica resistenza della torpediniera Fabrizi

Medaglia d’oro per Lamberto e l’epopea dei fratelli De Bernardi

Volontario fin dall’inizio della guerra, già due volte ferito, caduti due suoi fratelli sul campo, volle tornare ancora in prima linea. Comandante di un plotone d’assalto, alla testa dei suoi arditi, affrontava per primo e respingeva il nemico che, forte di numero, tentava di forzare le nostre difese. Ferito, rifiutava ogni soccorso e continuava a guidare il proprio reparto in ostinati e… Read More Medaglia d’oro per Lamberto e l’epopea dei fratelli De Bernardi

9 novembre 1917, il “duca della Vittoria” diviene Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito

La sera dell’8 novembre 1917 il generale Armando Diaz  fu chiamato, con Regio Decreto, a sostituire Luigi Cadorna nella carica di capo di Stato Maggiore del Regio Esercito.Egli disse in proposito: «Assumo la carica di capo di Stato Maggiore dell’esercito. Conto sulla fede e sull’abnegazione di tutti». E ancora, sulla condizione dell’esercito: «L’arma che sono… Read More 9 novembre 1917, il “duca della Vittoria” diviene Capo di Stato Maggiore del Regio Esercito